L’Oracolo – Terminator per giornalisti

A
A
A
di Giacomo Berdini 15 Marzo 2010 | 16:45
Da Chicago arriva “The Machine”, il nuovo giornalista robot che piace tanto ai politici.

Gioite lettori di Bluerating. Per la felicità di tutti quelli che mi scrivono, pieni di ammirazione, quanto gli facciano schifo i miei articoli, ecco una notizia che vi renderà contenti, ma non subito.

Il mio lavoro è obsoleto e presto sarò costretto ad appendere la penna al chiodo, come mi ha suggerito un caro lettore, anche se mi riesce difficile capire come appendere la penna senza disintegrarla o senza usare un’antiestetica cordicella. Credo che appenderò il portatile, anche perché nell’era multimediale la penna è decisamente sorpassata.
Insomma, presto per noi scribacchini da web non ci sarà più alcuna redazione, perché dei fantastici robot prenderanno il nostro posto facendo felici tutti gli editori del mondo, che così non dovranno più pagare stipendi, né concedere ferie, e soprattutto non dovranno sopportare il tedioso ego dei giornalisti della redazione, le loro lamentele, idee, posizioni e antipatie personali.

La macchina che presto estinguerà i nemici del premier è stata forgiata a Chicago. Sono certo che il nostro presidente del consiglio e la sua maggioranza avrebbero preferito un vero e proprio terminator che eliminasse fisicamente i reporter dissidenti, ma in America tutto si basa sulla concorrenza.
“The Machine” è la firma con cui sigla i suoi articoli questo robot sviluppato ad Evanston, in grado di scrivere articoli di Baseball sfruttando il software “Stats Monkey“.
Il nuovo frutto del lavoro del laboratorio di intelligenza artificiale della Northwestern University,  scrive dei commenti alle partite individuando il punteggio, i migliori giocatori e i momenti salienti dell’incontro, riuscendo anche ad abbinare al pezzo una foto dell’eroe del match.

Bene, non vi resta altro che aspettare il giorno in cui anche Bluerating si doterà di uno di questi robot. Ma allora, siamo certi, essendo la macchina priva di senso dell’umorismo, sentirete la mancanza delle stupidate dell’Oracolo…ma anche no!

Cari lettori vi saluto, mentre cerco un sistema vincente per appendere la penna al chiodo, intanto che voi vi abituate a ragionare in sistema binario: “001000011100101001001010001”.

                                                                                                                                   
                                                                                                                                                                                                                                                        “The Machine”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X