Londra, vip sotto inchiesta del Fisco

A
A
A
Avatar di Eliana Pelucchi 17 Marzo 2010 | 11:45
Finanziavano il cinema per non pagare le tasse. Decine di star britanniche coinvolte in una maxi-inchiesta per evasione fiscale.

Il regista [p]Guy Ritchie[/p], la rockstar [p]Peter Gabriel[/p], i calciatori [p]Wayne Rooney[/p] e [p]Steven Gerrard[/p], il giornalista di punta della Bbc [p]Jeremy Paxman[/p] e alcuni noti imprenditori britannici sono tra le celebrità coinvolte nello scandalo. L’accusa è di aver sfruttato alcuni anni fa un scappatoia legale che avrebbe permesso loro di evadere circa due miliardi di sterline.

Secondo il Sunday Mail, che ha rivelato i dettagli della truffa, i vip in questione avrebbero finanziato l’industria cinematografica inglese per approfittare delle detrazioni fiscali introdotte dall’allora ministro del Tesoro Gordon Brown allo scopo di incentivare il settore. Le somme investite andavano a finire in fondi creati dalla società finanziaria Ingenious Media per la realizzazione di film ad alto budget come Avatar e X-Men, ma non sempre tutti i soldi versati portavano alla realizzazione di un progetto reale.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X