Grecia, la Germania apre agli aiuti

A
A
A
di Redazione 28 Aprile 2010 | 15:50
Il governo tedesco chiede al parlamento l’approvazione un piano di aiuti alla Grecia che consentirà di versare 8,4 miliardi nel 2010, più una cifra imprecisata nel biennio 2011-12. I dettagli saranno noti solo domenica.

Nell’estremo momento del bisogno la Germania non si tira indietro, e il cancelliere Angela Merkel ha sottolineato come la nazione sia intenzionata a mantenere fede alle “proprie responsabilità, nella speranza che i negoziati con la Grecia possano “concludersi entro pochi giorni”.
Dopo aver incontrato il presidente della Bce Jean Claude Trichet e il direttore del Fmi, Dominique Strauss-Kahn, la Merkel ha affermato che il governo di Atene, dovrà accettare l’applicazione di un  piano di austerità che definisce “ambizioso”, anche se nel contempo vanno accelerati i tempi per l’approvazione del piano di salvataggio.

Dello stesso parere è il numero uno del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, che in missione a Berlino ha dichiarato: “Dobbiamo fare presto perché la situazione è seria. Il futuro dell’euro zona è in gioco, i prestiti alla Grecia saranno restituiti quando Atene si rimetterà in carreggiata”. Il numero uno del Fmi, che insieme alla Ue si è offerto di intervenire in sostegno di Atene, si è detto tuttavia fiducioso che il problema verrà risolto, anche perché un fallimento comporterebbe gravi conseguenze, non solo per l’Eurozona ma anche per le altre principali aree economiche: “è in gioco la fiducia stessa nell’eurozona”, ha detto, nonché la sua credibilità.

Anche il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha affermato che “se i negoziati con Atene avranno successo, il governo tedesco è pronto ad adottare un disegno di legge per autorizzare la partecipazione della Germania al piano di aiuti”.
Il presidente della Bce Jean Claude Trichet, in merito agli aiuti alla Grecia, ha insistito sull’urgenza di una decisione da parte di Berlino. Secondo Trichet esiste una “necessità assoluta che la Germania decida rapidamente”, ha affermato.

Sull’onda di queste pressioni, il governo tedesco chiederà al parlamento l’approvazione di aiuti alla Grecia fino a 8,4 miliardi nel corso del 2010, e per un ulteriore ammontare non specificato nel 2011 e nel 2012. I dettagli del progetto di legge saranno definiti solo domenica, quando la Grecia dovrebbe terminare i negoziati col Fmi e la Commissione Europea sul piano triennale di riduzione dell’indebitamento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Merkel: non c’è tempo per i coronabond, serve agire ora

Lombard Odier: dopo Merkel alla Ue servirà leadership mirata e stabile

Manovra finanziaria: Italia sotto i riflettori, ma non è la sola in Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X