Nasdaq 100 resiliente nonostante l’antitrust sui Faang. I target e gli Etf a Milano

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 8 Ottobre 2020 | 10:30

Nonostante la recente mozione da parte della Camera Usa su più stringenti regole anti-trust per i colossi tecnologici, con particolare attenzione alla supremazia di Facebook, Amazon e Google, l’indice Nasdaq 100 si dimostra resilente.

Dal punto di vista tecnico il listino di Time Square sta infatti movendosi in un trading range sempre più ristetto il cui vertice, individuabile in area 11.450, potrebbe rappresentare il punto di partenza di un nuovo trend rialzista.

I prossimi obiettivi tecnici del Nasdaq 100

In quest’ottica, i prossimi target dell’indice sono individuabili in prima battuta a quota 11.605, poi a 11.845 punti e ancora in area 12.250/12.500, sui top  di inizio settembre. Di fondamentale importanza però posizionare uno stop loss (o stop and reverse) a quota 11.230, dove ora coincidono il passaggio della media mobile a 21 sedute e il supporto dinamico ascendente di breve periodo.

Gli Etf sul Nasdaq 100 a Piazza Affari

Per sfruttare un possibile nuovo rialzo dell’indice americano, a Piazza Affari sono disponibili i seguenti Etf: Powershares Eqqq Nasdaq-100 Ucits Etf, Amundi Nasdaq-100 Ucits Etf, Lyxor Ucits Etf Nasdaq-100 e Amundi Nasdaq-100 Eu Hed Daily Ucits Etf.                  G.R.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: eventuali ribassi saranno limitati al breve termine

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

NEWSLETTER
Iscriviti
X