La Cina torna operativa dopo la Golden Week. Commodity in ascesa

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 12 Ottobre 2020 | 10:00

Tornano finalmente i cinesi dopo una settimana di vacanza (Golden Week) e tornano in pompa magna, con un indice del settore servizi che conferma la fase espansiva dell’economia non manifatturiera del Dragone per il quinto mese consecutivo (55,9 contro il precedente 55,2 il dato ufficiale e 54,8 a settembre contro 54,0 in agosto per la rilevazione portata da Caixin).

Yuan e listini azionari locali robusti fanno da contorno a un clima festoso sul mercato delle commodities, con l’oro che torna a svettare sopra i 1.900 dollari per oncia e il petrolio che chiude la migliore ottava dallo scorso giugno dopo che l’uragano Delta ha provocato già la chiusura del 92% della produzione di greggio nel Golfo del Messico, mentre uno sciopero in Norvegia sta minacciando circa un quarto della produzione Usa.

Il trend del prezzo spot dell’oro…

… e quello del petrolio Wti

I metalli industriali non ferrosi sono inoltree tutti sui massimi relativi, guidati da uno zinco che archivia la sesta sessione in rialzo consecutiva e da un rame che si porta verso la soglia tecnica dei 6.800 dollari per tonnellata (poco significativa l’adesione allo sciopero alla minera Candelaria, ma si gurda alle negoziazioni sindacali ad Escondida) confermando la statistica storica che vede le quotazioni tra SHFE ed LME differenziarsi in occasione della Golden Week salvo poi riallinearsi al ritorno della Cina sui mercati.

L’andamento dello zinco…

… e quello del rame

Degno di nota poi il movimento dell’alluminio, che si porta con convinzione sopra i 1.800 dollari per tonnellata con l’attenzione concentrata soprattutto sulle giacenze di Port Klang oggetto di importanti cancellazioni di materiale nelle giornate passate.

In salute anche il nickel in queste ore in area 15.000 dollari mentre il piombo è per ora incapace per ora di superare la prima resistenza psicolgica posta a quota 1.800.

A cura di Wings Partners Sim

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cina, come sfruttare la crescita monstre con gli Etf giusti a Piazza Affari

Investimenti: un avvertimento sulla Cina

Etf, da Ubs AM un innovativo prodotto sul Nasdaq cinese

NEWSLETTER
Iscriviti
X