Banco Bpm rialza la testa in scia ai rumors sull’M&A. I prossimi target tecnici

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 14 Ottobre 2020 | 16:00

Le indiscrezioni sul risiko bancario tornano a infiammare Banco Bpm, che a Piazza Affari segna un rialzo di oltre il +3%. Nel dettaglio, circolano molti rumors relativi a possibili operazioni di M&A che vedrebbero il gruppo milanese come protagonista.

Il quadro tecnico di Banco Bpm

Dal punto di vista tecnico Banco Bpm è stato di recente respinto in area 1,70 euro dalla resisitenza dinamica ascendente che dallo scorso marzo rappresenta il limite superiore del canale rialzista all’interno del quale si muovono le quotazioni. I corsi stanno però provando a rimbalzare con scambi superiori alla media mensile dopo il test a 1,60 euro del supporto statico di breve termine.

Operativamente, al rialzo i prossimi target sono individuabili in prima battuta a quota 1,75 (dove transita ora la suddetta ressitenza di medio periodo) e in seguito, probabilmente dopo una fase laterale di consolidamento che permetta agli indicatori tecnici di allontanarsi dalla zona di ipercomprato, in zona 1,85/1,90 euro. Stop loss, molto rigiso, da posizionare a quota 1,60.         G.R.

Il trend di banco Bpm nel medio termine

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future alla ricerca di un valido supporto

Borse internazionali: il punto tecnico di Alessandro Aldrovandi

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

NEWSLETTER
Iscriviti
X