IASE annuncia la collaborazione con GGA e l’ingresso di nuovi Paesi membri

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 14 Ottobre 2020 | 11:53

L’IASE, acronimo di International Association for Sustainable Economy, ha annunciato la collaborazione con Good Governance Academy (GGA), volta a condividere e promuovere le migliori pratiche di buona governance per i professionisti ESG e i leader aziendali in tutto il mondo.

GGA è una realtà nata con l’obiettivo di collaborare a stretto contatto con imprese, scuole, istituzioni e università per far circolare informazioni su questioni scientifiche di rilevanza, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile. Quanto sottoscritto dai due Enti permette l’inserimento di IASE in ulteriori realtà territoriali, portando il numero dei Paesi membri a salire sensibilmente.

Si è intanto registrato l’ingresso nella no profit internazionale di due nuovi Paesi: Croazia e Perù, la cui richiesta di adesione ha riscosso il voto favorevole dei rappresentanti dei 25 Paesi membri, tra cui figura IASE Italy, durante il primo Board of Directors Meeting lo scorso settembre. IASE cresce e aumenta pertanto le sue prospettive di sviluppo tra le realtà nazionali per portare avanti, in numero sempre maggiore, il progetto formativo di certificazione delle competenze con riguardo ai fattori ESG (Environment, Social, Governance).

Mario Ambrosi, Presidente di IASE Italy, unitamente al Consiglio Direttivo dell’Associazione italiana, si dichiara estremamente soddisfatto della collaborazione con GGA e dell’allargamento e ha affermato: “Continuiamo a crescere e grazie alla collaborazione avviata con Good Governance Academy abbiamo ottime speranze di svilupparci ancora nel prossimo futuro. Questo mi fa ben sperare che il nostro obiettivo di formazione delle competenze ESG, potrà essere raggiunto da un maggior numero di persone ovunque nel mondo. In quanto presidente di un’Associazione locale mi rendo conto dell’importanza della presenza sul territorio per un Ente come IASE. I principi di base sulla sostenibilità ci accomunano tutti e proprio per questo la nostre certificazioni saranno sviluppate su più livelli, con un indice e un syllabus condivisi e una certificazione di base che rafforzi gli aspetti inclusivi dei fattori ESG.”

Continuano intanto i lavori da parte del Comitato Accademico per la stesura dei corsi di certificazione di base che compongono il bouquet formativo di IASE e che saranno avviati prossimamente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X