Exor, perdita netta a 388,9 milioni

A
A
A

Exor ha chiuso il 2009 con una perdita consolidata di 388,9 milioni (contro un utile di 301,8 milioni nel 2008). La capogruppo registra un utile di 88,8 milioni (333 milioni nel 2008).

di Redazione29 marzo 2010 | 14:30

Exor ha chiuso il 2009 con una perdita consolidata di 388,9 milioni (contro un utile di 301,8 milioni nel 2008). La capogruppo registra un utile di 88,8 milioni (333 milioni nel 2008). 

La perdita 2009, afferma una nota del gruppo, deriva dal decremento netto dei risultati delle partecipate (-655,3 milioni di euro), dal decremento del risultato finanziario netto (-155,5 milioni) e da altre variazioni nette (-13,5 milioni). A fine esercizio 2009 il net asset value di Exor era di 5,7 miliardi, il 93,3% in piu’ rispetto al dato del primo marzo 2009, al momento della fusione con Ifil (nello stesso periodo il progresso dell’indice Msci World Index e’ stato del 37,8%). In particolare il patrimonio netto consolidato attribuibile ai soci della controllante era di 5,3 miliardi.

La posizione finanziaria netta consolidata del ‘sistema holdings’ a fine esercizio evidenziava un saldo positivo di 51,6 milioni contro i -11,5 milioni di un anno prima, legato anche alla cessione dello 0,66% di Intesa Sanpaolo, avvenuta con ricavi per 217,2 milioni a fronte di una minusvalenza di netta di 15,4 milioni a livello consolidato ma di una plusvalenza netta di 21,7 milioni a livello di bilancio separato.

Il bilancio della capogruppo Exor chiude con un utile di 88,8 milioni contro i 49,1 milioni del 2008, prima della fusione con Ifil, e un pro-forma 2008 di 333 milioni. La nota rileva che nel 2009 il programma di acquisto di azioni proprie ha portato Exor ad acquistare l’1,59% delle azioni ordinarie della società a un costo medio di 11,6 euro per un totale di 29,6 milioni, il 2,09% delle privilegio a 6,67 euro per 10,7 milioni e il 2,27% delle risparmio a 8,26 euro per 1,7 milioni.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari in altalena, recuperano gli industriali, banche e Saipem ancora giù

Exor: prima riduciamo il debito, poi penseremo ad acquisizioni

Avvio di settimana negativa per la borsa di Milano

Piazza Affari, mattinata senza grandi emozioni ma brilla Stmicroelectronics

Piazza Affari chiude a -2,59%, banche e ciclici sotto schiaffo

Piazza Affari perde quota: Exor brilla, Tenaris e Saipem soffrono

Exor numero uno in fatturato e debiti, Eni per gli utili

Exor esce da Banijay con una buona plusvalenza

Via libera dei soci PartnerRe all’offerta di Exor

A Milano si salva il lusso, giù tutto il resto

Milano in calo, in scia a Exor e Unicredit

A Miano brillano Exor e Fca, debole il lusso

Milano chiude in calo di oltre 3 punti

I conti di PartnerRe non brillano nel trimestre

Exor parla anche con l’Economist

Milano attende Wall Street, Saipem soffre ancora

Exor brilla, Mps e Azimut faticano

Milano in rialzo al netto dei dividendi, bene gruppo Agnelli

Exor tira il fiato ma resta sotto i riflettori in Borsa

Milano prosegue la corsa grazie anche alla Bce

Milano evita il rosso, Mps limita la caduta

A Milano prosegue la caduta dei titoli bancari

Exor approva il bilancio, dividendo da 33,5 centesimi

Dexia Asset Management Top Funds febbraio 2014

Exor: utile a 25,1 milioni

Agnelli, oggi in cassaforte cambia tutto

Exor investe sul mattone

Exor chiude in perdita, ma guadagna in patrimonio

Promotori Finanziari – Elkann conferma l'interesse su Fideuram

Ti può anche interessare

Coppia di abusivi sotto la scure di Consob

L’autorità segnala due offerte di investimento non autorizzate ...

Fidelity fa il pieno di sostenibilità

Il rapporto di valutazione annuale dei Principi di Investimento Responsabile (PRI) per l’integrazi ...

Il Bitcoin torna sopra i 7mila dollari

intanto un ricercatore dell'università di Princeton lancia l'allarme: la pratica di produrre i Bitc ...