Ftse Mib, all’orizzonte una correzione da ipercomprato?

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 16 Novembre 2020 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una candela white opening marubozu che prosegue il rally archiviando la settimana con un rialzo del 6.21% dopo che la scorsa ha guadagnato il 9.69%. Il bilancio di novembre vede l’indice apprezzarsi del 16.5% spinto da una serie di news che abbiamo approfondito in questo articolo.

L’indice mostra straordinaria forza relativa riportandosi a contatto con la resistenza chiave passante in area 21.000 punti. Da questi livelli ci attendiamo una veloce correzione che scarichi gli eccessi presenti su alcuni titoli. Per questa ragione abbiamo aperto una posizione short su un titolo bancario su cui ci attendiamo imminenti prese di profitto.

Tra i titoli tecnicamente interessanti in ottica di breve si segnala:

Poste Italiane prosegue il rally archiviando la seduta con i volumi più elevati dal 19 giugno (col oltre 8.1 milioni di azioni scambiate). Attendiamo un veloce pull back per individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Azimut disegna una Long white che testa la resistenza chiare in area 17 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di rialzista.

Unipol disegna un Gravestone Doji ovvero un pattern che spesso anticipa una veloce correzione. Chi aprisse posizioni short fissi stop loss a 3.69 euro.

Situazione peculiare su Ferragamo che si apprezza del 21.32% nell’ultima settimana. Contestualmente crescono in maniera massiccia le scommesse ribassiste delle mani forti che raddoppiano nelle ultime sedute.

Cerved riconosce il supporto in area 6 euro che per diverse volte negli ultimi mesi si è opposto alla discesa dei prezzi. Possibile un tentativo di rimbalzo da questi livelli.

A cura di Pietro Di Lorenzo, www.sostrader.it

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: eventuali ribassi saranno limitati al breve termine

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

NEWSLETTER
Iscriviti
X