Wall Street, rally agli sgoccioli? Nient’affatto secondo la statistica

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 17 Novembre 2020 | 10:30

Il rally di Wall Street e della maggior parte degli principali indici azionari mondiali è eccessivo e potrebbe ormai essere arrivato a fine corsa? Impossibile, ovviamente dare una risposta certa. Di certo c’è però il fatto che la statistica può esserci ancora una volta di grande aiuto esaminando, mutatis mutandi, quanto accaduto in passato in situazioni analoghe.

Come si posiziona l’attuale rally dell’azionario con i rally di Borsa degli ultimi 120 anni?

Per rispondere a questa domanda gli analisti di Chart of The Day confrontano nel grafico in pagina la performance dell’attuale rally (punto arancione) dell’indice Dow Jones Industrial con gli altri rally del paniere registrati dopo un mercato ribassista (ovvero considerando un calo superiore al 20% dei corsi) dal 1900 ai giorni giorni.

Come si classifica l’attuale rally? Sebbene l’attuale corsa sussista da un periodo di tempo relativamente breve può essere considerato abbastanza tipico. E, in base alle statistiche, vale la pena notare che tutti i rally tranne uno (o il 92% dei casi) dal 1900 a oggi hanno registrato guadagni più elevati del rally attuale finora. La corsa ha dunque buone chance per proseguire.

Dal 1900, ci sono stati 14 principali mercati ribassisti o uno ogni otto anni e mezzo in media.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, per Netflix cresce la competizione

Investimenti, obbligazioni: cosa fare se il libro delle regole viene stracciato

Mercati, bond: tanta carta sul fuoco. Le nuove emissioni sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X