Bitcoin, 21 Shares: “A breve a quota 20mila dollari. E sarà solo l’inizio”

A
A
A
di Stefano Fossati 18 Novembre 2020 | 18:30

Il bitcoin ha appena superato la soglia dei 17mila dollari, e sembra destinato prima o poi a battere anche il suo record di sempre di 20mila dollari. Negli ultimi mesi abbiamo osservato lo scenario di mercato migliore per la criptovaluta dal 2017 ad oggi, e molti segnali dicono che la corsa attuale potrebbe rivelarsi anche migliore di quella dell’epoca. Stavolta, infatti, i flussi non sono trainati da una frenesia speculativa degli investitori retail, bensì da investitori istituzionali che cercano strumenti per coprirsi dall’inflazione. Personalità come la leggenda di Wall Street Bill Miller e altri come lui che puntano a detenere bitcoin per lungo tempo. Solo pochi giorni fa, il 16 novembre, la SkyBridge Capital di Anthony Scaramucci (7 miliardi di AuM), ha annunciato che cercherà di esporsi alle crypto investendo in altri fondi”. Lo sottolinea Massimo Siano, Head of Southern Europe di 21 Shares. Di seguito la sua visione sulla più popolare delle criptovalute.

A conferma che stavolta la spinta non arriva dalla speculazione retail, si osservi il grafico sottostante che mostra la performance del bitcoin nell’ultimo anno e la compara con l’interesse di ricerca di “bitcoin” su Google.

Come lecito attendersi, il picco precedente del bitcoin andò di pari passo con un picco nelle ricerche. Tuttavia, nonostante ora stiamo raggiungendo vette simili a livello di prezzo, l’interesse mostrato dalle ricerche è estremamente basso. Il bitcoin continua in ogni caso a rafforzarsi come investimento e marchio riconoscibile: lo dimostra la crescente adozione di servizi cripto, ad esempio CashApp, che nel terzo trimestre 2020 ha venduto bitcoin per oltre 1 miliardo di dollari.

L’interesse retail di certo prima o poi tornerà, non ci sono dubbi, soprattutto alla luce del recente cambiamento alla guida della Sec con l’addio del cripto-scettico Jay Clayton: un fatto che potrebbe aprire le porte a un Etf Usa sul bitcoin. Tuttavia, l’ondata retail arriverà probabilmente solo dopo il superamento della soglia dei 20mila dollari, spingendo un rally ancora più sostenuto e diffuso nei primi mesi del 2021. Ciò è reso probabile anche dall’aprirsi di nuove possibilità per l’investimento retail in bitcoin, come l’implementazione su PayPal di un prodotto che permette ai clienti americani di investire in criptovalute. Un altro segnale che un rally mainstream guidato dal retail sia in arrivo? L’ultimo tweet di Maisie Williams, la giovane star della serie cult Game of Thrones.

Come a lungo anticipato dalla nostra ricerca, ci avviamo ai massimi storici del prezzo del bitcoin. Noi non crediamo che 20mila dollari sia un punto di arrivo, anzi. Con le banche centrali ben disposte a tenere i tassi d’interesse a breve negativi crediamo che sia un punto di partenza per nuovi massimi anche nel 2021.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: la pericolosa relazione tra Bitcoin e la Fed

Etf, Fidelity in pressing sulla Sec per il Bitcoin

Mercati: Greenidge (mining di Bitcoin) debutta sul Nasdaq

NEWSLETTER
Iscriviti
X