UK, piano di transazione energetica favorevole a Erg e Falck Renewables

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Novembre 2020 | 10:30

Le linee guida del piano di transazione energetica messo a punto dal Governo nel Regno Unito appaiono decisamente aggressive, per non dire epocali, sul fronte
ambientale. Nel dettaglio, ecco i principali punti del piano di transizione:

  • sviluppo dell’eolico offshore con 40 GW al 2030 (potenza quadrupla rispetto a quella attuale);
  • sviluppo dell’idrogeno con 5GW di capacità produttiva entro il 2030 destinata all’industria, al trasporto e alle case;
  • potenziamento del nucleare;
  • focus su sviluppo veicoli elettrici e infrastruttura di rete, con divieto per i veicoli a benzina e diesel a partire dal 2030;
  • piano di efficientamento di case ed edifici (con obiettivo di installate 600mila pompe di calore entro il 2028);
  • potenziamento della carbon capture.

Si tratta di indicazioni positive per il settore energia. Tra le società più esposte in Italia, secondo gli analisti di Equita, Erg e Falck Renewables.
“Il Regno Unito conta per il 40% della capacità installata eolica di Falck mentre Erg
ha in costruzione assets pari al 10% della capacità installata eolica entro il 2022, fanno notare da Equita”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca e Allianz in corsa per la rete di Deutsche Bank, la valutazione di Equita

Asset allocation: ecco le azioni del lusso su cui puntare

Fondi, Equita e Cordusio Sim lanciano “Equita Smart Capital – Eltif”

NEWSLETTER
Iscriviti
X