Certificati, da Bnp Paribas una serie di Turbo Unlimited sui titoli farmaceutici

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 24 Novembre 2020 | 10:45

BNP Paribas ha lanciato sul mercato la prima gamma di certificati di tipo Turbo Unlimited con sottostanti azioni di aziende del settore farmaceutico, nello specifico Pfizer, Moderna e Gilead Science. Si tratta di organizzazioni attive nella ricerca e sviluppo di vaccini contro il Covid-19 e che, nei casi di Pfizer e Moderna, hanno mostrato un’efficacia pari al 95% e 94,5%, rispettivamente, al termine della fase di sperimentazione.

Una scelta, dunque, frutto dell’attuale contesto di mercato, che continua a essere incerto a causa della seconda ondata pandemica, che sta nuovamente impattando sulle maggiori economie globali per via delle misure di lockdown imposte a popolazione e attività economiche. A fronte di questo scenario, le recenti notizie sullo sviluppo dei vaccini contro il Covid-19 hanno portato mercati e investitori ad assumere un atteggiamento più positivo sui futuri sviluppi, nonostante l’incertezza delle tempistiche sulla disponibilità del vaccino su vasta scala. I nuovi vaccini utilizzano inoltre per la prima volta l’innovativa tecnologica a Rna messaggero (mRNA), che, se il successo delle sperimentazioni fosse confermato, potrebbe rappresentare secondo gli scienziati un utile arma anche per le eventuali future pandemie e persino contro il cancro.

I nuovi prodotti prendono la denominazione di “Unlimitedin quanto si caratterizzano per essere “open end”, ovvero non prevedono alcuna scadenza. In questo modo l’investitore può utilizzare a pieno la potenzialità della leva dinamica, evitando così il compounding effect tipico dei prodotti a leva fissa e, quindi, sfruttare una Leva Finanziaria costante per tutto il tempo che ritiene opportuno.

I Turbo Unlimited Certificate, negoziabili sul mercato SeDeX di Borsa Italiana, sono adatti a strategie di trading e di copertura del portafoglio, e consentono di investire a leva sfruttando la possibilità di prendere posizione al rialzo (Turbo Unlimited Long) o al ribasso (Turbo Unlimited Short), con un minor impiego di capitale.

Questi prodotti, inoltre, permettono di amplificare i movimenti del sottostante grazie all’utilizzo della leva finanziaria e, a differenza dei certificate o ETF a leva fissa, non risentono dell’effetto dell’interesse composto: l’investitore decide infatti al momento dell’investimento la leva finanziaria, che resta invariata fino alla chiusura della posizione, e non solo nella singola giornata di negoziazione. Nei leva fissa infatti, la leva finanziaria è fissa soltanto su base giornaliera e la performance viene ricalcolata ogni giorno sulla base del livello di chiusura del sottostante di riferimento del giorno lavorativo precedente.

Il prezzo teorico del Turbo Unlimited Long riflette la differenza tra la quotazione del sottostante e il livello dello strike, ossia il valore del sottostante stabilito all’inizio della vita del prodotto che determina l’effetto leva. In maniera speculare, per calcolare il prezzo teorico dei Turbo Unlimited Short si considera la differenza tra lo strike e la quotazione del sottostante.

Nei Turbo Unlimited lo strike corrisponde con la barriera disattivante, valore che viene aggiornato giornalmente in base al costo del finanziamento: una volta raggiunta, il valore del Certificate si azzera. Questa barriera può però essere anche considerata come uno “stop loss automatico” per quegli investitori che non riescano ad imporsi una rigorosa strategia di taglio alle perdite, indispensabile nel trading. A differenza dell’in­vestimento in Future, questo meccanismo permette all’investitore di conoscere fin dal principio la perdita massima potenziale.

La liquidità dei Turbo Unlimited Certificate è garantita dalla presenza di BNP Paribas in qualità di Market Maker: in ogni momento è possibile comprare e rivendere il Certificate senza attendere la data di scadenza da qualsiasi banca o intermediario finanziario.

Nevia Gregorini, Head of Exchange Traded Solutions di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking, ha commentato: “Stiamo lavorando per estendere la gamma di prodotti che consentono di accedere al mercato americano. In questo contesto abbiamo deciso di ampliare non solo alle più note azioni tecnologiche, ma anche ai titoli del settore farmaceutico, a partire da . Pfizer, Moderna e Gilead Science, che in questo momento sono in prima linea nella ricerca e sviluppo di un vaccino efficace contro il Covid-19”.

Maggiori informazioni sulla gamma Turbo Unlimited Certificate di BNP Paribas sono disponibili qui.

Una selezione dei nuovi prodotti emessi sul mercato SeDeX di Borsa Italiana.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Bnp Paribas una nuova serie di Memory Cash Collect

Certificati, da Bnp Paribas nuovi Turbo Unlimited sul settore turismo

Certificati, da Bnp Paribas nuovi Turbo Unlimited sul settore minerario

NEWSLETTER
Iscriviti
X