Wall Street, dal Congresso via libera alla stretta sui titoli cinesi

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 3 Dicembre 2020 | 17:30

La Camera statunitense ha dato il via libera al progetto di legge che obbliga le aziende cinesi quotate a Wall Street ad aderire agli standard contabili Usa. Quelle che non lo faranno saranno costrette ad abbandonare la quotazione alla Borsa di New York.

La misura, che obbliga di fatto le aziende a dimostrare di non essere controllate da un governo straniero e determinerà il delisting a Wall Street di diversi titoli cinesi, era già stata approvata dal Senato nei mesi scorsi e ora per la sua entrata in vigore manca solo la firma del presidente Donald Trump.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, il Dow to Gold Ratio riprende quota

Flussi di capitali sulle borse Usa, indici ai massimi storici

NEWSLETTER
Iscriviti
X