Industrie Chimiche Forestali, investimenti per una innovativa linea di adesivi a impatto zero

A
A
A
di Stefano Fossati 7 Dicembre 2020 | 15:30

Industrie Chimiche Forestali – società tra gli operatori di riferimento a livello nazionale e internazionale nella progettazione, produzione e commercializzazione di adesivi e tessuti ad alto contenuto tecnologico, quotata sul mercato Aim Italia – comunica di aver avviato un piano di investimenti di circa 1 milione di euro per l’installazione di un impianto pilota e di un impianto produttivo, destinati allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di una nuova linea di adesivi a zero emissioni in linea con la politica di sostenibilità dichiarata dal gruppo.

In particolare Industrie Chimiche Forestali ha già avviato lo sviluppo di linee di prodotti adesivi dispersi in acqua, a zero emissioni ovvero con impatto ambientale nullo in termine di sostanze organiche volatili (“zero Voc”). Tale innovazione consente di raggiungere importanti traguardi di sostenibilità ed elevate efficienze anche nei processi produttivi e nel trasporto. La fase di engineering e industrial design è già stata completata e il progetto avviato; si prevede pertanto il completamento delle installazioni entro la fine dell’estate 2021 e la messa in produzione nel mese di settembre.

“Siamo sempre concentrati sul tema della Sostenibilità. Fin dalla sua costituzione, oltre 100 anni fa, Industrie Chimiche Forestali è attenta allo sviluppo di progetti e innovazioni nel rispetto dell’ambiente circostante e gli investimenti più recenti per gli adesivi a zero Voc confermano ancora la nostra filosofia”, dice Guido Cami, Presidente e Ceo di Industrie Chimiche Forestali. “Dieci anni fa l’80% dei nostri adesivi era a base solvente e il 20% senza solventi; oggi nel 2020 prevediamo di produrre ben il 50% dei prodotti a basso impatto ambientale ovvero il 35% senza solventi e il 15% a base acqua con l’obiettivo di ridurre ulteriormente questa percentuale nel futuro. I nuovi adesivi, grazie agli investimenti sugli impianti e sui processi produttivi, permettono di raggiungere ulteriori e più elevati standard di sostenibilità e ambientali nonché di ottenere importanti efficienze produttive e di trasporto con vantaggi anche per il cliente”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X