Bitcoin Association: “L’utilità reale delle cripto sarà un fattore cruciale per i prezzi”

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 10 Dicembre 2020 | 13:00

Secondo il presidente e fondatore della Bitcoin Association, Jimmy Nguyen, nel 2021 la reale utilità delle criptovalute diventerà un fattore chiave anche per le loro quotazioni. Nguyen ne detaglio, in base a quanto riportato da Crypnomist.ch, sostiene che, dopo anni di clamore, il 2021 sarà l’anno in cui il potenziale delle criptovalute sarà finalmente messo in pratica.

La reale utilità sarà svelata da applicazioni che sfruttano i vantaggi della blockchain e del registro pubblico, sia per i dati che per le microtransazioni.

A dire il vero, Bitcoin non facilita affatto le microtransazioni on-chain, visti gli elevati costi di commissione, ma grazie a Lightning Network consente microtransazioni off-chain rapide, economiche e trustless.

D’altronde la Bitcoin Association in realtà appoggia Bitcoin SV, e non Bitcoin, quindi è ovvio che Nguyen tenti di promuovere le microtransazioni on-chain, piuttosto che soluzioni off-chain come LN.

Il presidente della Bitcoin Association immagina anche che vedremo interfacce ed esperienze utente migliorate che renderanno più semplici da usare le valute digitali e le blockchain, e quindi più accessibili di quanto non siano oggi.

In particolare afferma che se ne diffonderà l’uso nei settori che trattano dati importanti e li monetizzano, come quello dell’assistenza sanitaria, dei giochi, del marketing digitale, della supply chain e dell’Internet delle cose.

Ad esempio, Nguyen afferma che ad oggi la maggior parte dei prezzi delle criptovalute si basa solamente su poco più che speculazioni, compreso quello di BTC. Di fatto il presidente della Bitcoin Association non ritiene bitcoin una riserva di valore, come invece molti altri credono.

Anzi, sostiene che proprio il sempre maggior interesse degli investitori istituzionali, come gli hedge fund, nei confronti delle criptovalute porterà il 2021 ad essere l’anno in cui la reale utilità diventerà un fattore chiave per i prezzi.

I settori che muoveranno i prezzi di Bitcoin e crypto nel 2021

I due settori che cita come esempio di adozione di massa sono quello sanitario e quello del gaming online, ma a dire il vero è già qualche anno che sono state avanzate queste ipotesi.

In effetti, il 2020 ha mostrato un inizio di adozione della tecnologia delle criptovalute nel settore del gaming, ed in particolare degli NFT su Ethereum, e questo è un fenomeno che nel 2021 potrebbe anche esplodere.

Anche gli altri esempi prospettati da Nguyen, come nuovi social network, o l’utilizzo della blockchain nella supply chain o nell’Internet of Things (IoT), è già da diverso tempo che vengono presi in esame, ma senza aver ancora dimostrato concretamente di essere in grado di far esplodere l’utilizzo delle criptovalute o della blockchain.

Pertanto mentre da un lato sembra che le previsioni di Nguyen non introducano alcuna significativa novità, rispetto a quanto già si sapesse, dall’altro sembrano troppo poco concentrate sul mondo finanziario, che invece ha dimostrato fino ad oggi di essere nettamente e chiaramente il più interessato a queste tecnologie.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Criptovalute, Bitcoin: ecco chi è l’utente tipo

Etf, Bitcoin: richiesta di quotazione alla Sec anche per Global X

Etf, da Viridi Funds un prodotto sul mining verde di Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X