La Bce aumenta il Pepp di 500 miliardi fino al 2022. Tassi invariati

A
A
A
di Stefano Fossati 10 Dicembre 2020 | 14:30

La Banca Centrale Europea rafforza il programma di acquisti per l’emergenza pandemica, mentre come da attese lascia i tassi d’interesse invariati. Al termine della riunione di politica monetaria, la Bce ha confermato il tasso principale a zero, il tasso sui depositi a -0,50% e il tasso sui prestiti marginali a 0,25%.

Ampliato il piano Pepp con acquisti per altri 500 miliardi di euro di bond, principalmente titoli di Stato, portando il totale dallo scorso marzo a 1.850 miliardi. Inoltre il Pepp durerà almeno fino a marzo 2022. Varati anche tre nuovi maxi-prestiti Tltro con cui presta alle banche remunerandole con un tasso d’interesse purché queste prestino all’economia: tre operazioni aggiuntive saranno condotte fra giugno e dicembre 2021; i termini più favorevoli alle aste Tltro attuali saranno estesi fino a giugno 2022.

La reazione dell’Euro/Dollaro

L’Eur/Usd ha immediatamente rialzato la testa salendo fino a un massimo di 1,1253, rivigorendo così l’uptrend di fondo in atto dai minimi di inizio novembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, 2 su 5 hanno qualcosa da nascondere

Bce: acquisti invariati, la spesa fiscale determinerà la crescita

Mercati, Bce: le previsioni di analisti e gestori

NEWSLETTER
Iscriviti
X