Raccomandazioni di Borsa: i Buy degli analisti da A2a a Webuild

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 14 Dicembre 2020 | 11:00

Banca Akros valuta buy:

A2a con target price di 1,60 euro (al via il termovalorizzatore di Corteolona), Cnh Industrial con prezzo obiettivo di 12,50 euro, alzato dai precedenti 10 euro in scia alle buone prospettive di crescita e alla nomina del nuovo ad, Leonardo con fair value di 6,50 euro (ottenuto dalla BEI un prestito da 200 mln di euro) e Tamburi Investment Partners (Tip) con target di 8 euro, migliorato dai precedenti 7,73 euro in scia alla crescita di valore del portafoglio del gruppo e alle prospettive future.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 17 euro (secondo indiscrezioni stampa la società potrebbe scorporare una quota del 50% in ASPI e cedere poi a CDP una quota del 33%), Ima con fair value di 66,40 euro (la Consob ha approvato il documento di offerta relativo all’OPA obbligatoria promosso da Ima BidCo sulle azioni ordinarie di IMA), Moncler con target di 50 euro, alzato dai precedenti 40,30 euro (intervista di Ruffini al Corriere della Sera) e Snam con obiettivo di 5,30 euro (la controllata greca DESFA ha vinto la gara per la gestione del terminale Zour GNL, 90 chilometri a sud di Kuwait City).

Intesa SanPaolo giudica buy:

Credem con fair value di 6,10 euro (secondo la rubrica Lettera al Risparmiatore” de Il Sole 24 Ore, l’istituto dovrebbe segnalare un costo del rischio di circa 40 punti base nel 2020 e circa 25 punti base nel 2023).

Giudizio add inoltre per Banca Generali con target di 30,30 euro (BG Saxo, joint venture dell’istituto con Saxo Bank offre ora oltre 9mila Cfd per il trading), Ferrari con obiettivo di 187,50 euro in vista del rinnovo del patto degli azionisti e della nomina del nuovo ad e Snam con fair value di 5,40 euro.

Fidentiis assegna un buy a:

Leonardo con target di 7-8 euro, Tenaris con obiettivo di 6,50-7,0 euro in scia all’aumento del numero di pozzi petroliferi attivi in Nord America e Webuild con fair value di 1,50-1,60 euro (firmato un protocollo d’intesa tra il MIT e i sindacati sull’ottimizzazione dei turni di lavoro nei cantieri, anche 24 ore su 24, sette giorni su sette, al fine di aumentare l’occupazione e accelerare la costruzione di infrastrutture commissionate).

Mediobanca valuta outperform:

Inwit con target di 13,40 euro (Vivek Badrinath, ad di Vantage Towers, ha dichiarato che il suo obiettivo principale consisterebbe nel rafforzare la posizione di Vantage attraverso acquisizioni sostitutive nei mercati esistenti e anche un accordo con Orange avrebbe senso, soprattutto dopo che Stephan Richard, ceo di Orange, ha commentato che sarebbe aperto alla cooperazione per le torri), Leonardo con obiettivo di 8 euro, Pharmanutra con fair value di 28,40 euro (ha annunciato di aver ricevuto il via libera dalla Consob al passaggio sul segmento Star), Snam con target di 5,15 euroTelecom Italia con obiettivo di 0,63 euro (il top management di FiberCop incontra oggi l’Agcom) e Tinexta con fair value di 24 euro in scia all’integrazione della minore retribuzione percepita dai dipendenti durante l’utilizzo di cassa integrazione temporanea.

Equita assegna un buy a:

Acea con prezzo obiettivo di 21,50 euro (possibile creazione multiutility in Toscana), Antares Vision con obiettivo di 12,10 euro (sottoscritto con l’Agenzia delle entrate un accordo preventivo per la fruizione del Patent Box per il periodo 2016-2020), Banco Bpm con target price di 2,20 euro (secondo Reuters si intensificano i contatti con Bper), Eni con fair value di 10 euro (sottoscritto contratti finanziari sostenibili per 4,35 mld di euro legati al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite trasformando i finanziamenti e le linee di credito in Sustainability Linked Loan), Iren con target di 2,90 euro (possibile creazione multiutility in Toscana), OpenJob Metis con obiettivo di 8,40 euro (Randstad vede un quarto trimestre migliore delle iniziali attese), Pirelli & C. con fair value di 5,40 euro (annunciato un nuovo aumento dei prezzi dei pneumatici di ricambio per auto in Usa a partire da gennaio) e Telecom Italia con target di 0,47 euro nonostante il downgrade di Moody’s.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Ala a Stellantis

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Bfc Media a Wiit

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da A2a a Telecom

NEWSLETTER
Iscriviti
X