Portale Sardegna, soluzioni innovative per il turismo incoming. L’analisi di Market Insight

A
A
A
di Stefano Fossati 14 Dicembre 2020 | 12:00

A cura di Market Insight

“Lanciare Welcome to Italy, implementare la scalabilità della nostra tecnologia e consolidare i nostri prodotti core.” Sono queste le priorità strategiche delineate da Massimiliano Cossu, Amministratore Delegato di Portale Sardegna, grazie alle quali il Gruppo societario punta “a diventare una realtà sempre più strutturata, forte, in grado di generare cash flow e redditività in ogni stagione conquistando nuove quote di mercato e consolidando quelle storicamente detenute”. “Tutto ciò in uno scenario del prossimo futuro il quale, nonostante le difficoltà dovute alle restrizioni alla mobilità causate della pandemia da Covid-19, si delinea positivo, alla luce degli investimenti realizzati con costanza e lungimiranza e alla struttura finanziaria solida e molto liquida”.

Massimiliano Cossu

Portale Sardegna si prepara ad entrare in un anno, il 2021, decisamente promettente “per il quale ci attendiamo, in previsione di una progressiva riduzione del rischio Covid-19, di realizzare un volume d’affari dell’Incoming che si attesterà pari a quasi il doppio di quello generato nel 2019, anche in funzione della nuova Business Unit Welcome to Italy”, come riporta Massimiliano Cossu.

“Welcome to Italy”, ricorda altresì il Ceo del Gruppo societario quotato su Aim da 3 anni, “esprime e rappresenta la filiera turistica 4.0 che parte dal Local Expert, e quindi dal territorio, e arriva fino al viaggiatore; l’innovazione di processo definita sia nella costruzione di prodotto, attraverso strumenti quali il Magazzino Digitale, la Fabbrica 4.0 e il Viaggio Smart, sia nella individuazione dei soggetti che partecipano alla sua realizzazione, quali la figura professionale del Local Expert, sono necessari a raggiungere una clientela sempre più targetizzata in ogni stagione dell’anno”.

“Un sistema integrato di promozione e distribuzione turistica locale su scala nazionale, ben espresso dallo slogan ‘Dall’anima dei territori al cuore dei Viaggiatori’, che intende trasformare il patrimonio naturalistico e culturale italiano emerso, e, soprattutto, quello latente, altrettanto autentico, in prodotti turistici che possano realizzare flussi incoming nei territori di appartenenza. Insomma, ci presentiamo ai nastri di partenza con un prodotto multidestination, importanti canali distributivi e prospettive di scalabilità esponenziali: uno scenario assolutamente impensabile in periodo pre-Covid-19”.

“Il lancio di tale piattaforma, disponibile on line dallo scorso 7 dicembre, unitamente alle altre priorità strategiche (scalabilità della tecnologia e consolidamento dei prodotti core),” continua il Ceo, “consentiranno al Gruppo di diventare un punto di riferimento importante nel panorama italiano del business del turismo incoming”.

“Tutto ciò in uno scenario del prossimo futuro il quale, nonostante le difficoltà dovute alle restrizioni alla mobilità causate della pandemia da Covid-19, si delinea positivo, alla luce degli investimenti realizzati con costanza e lungimiranza e alla struttura finanziaria solida e molto liquida”.

Clicca qui per leggere l’analisi completa

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Star: Mondo TV prosegue nello sviluppo. L’analisi

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Anima a Unidata

Mercati, il petrolio torna a infiammarsi. Tutti gli Etc a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X