Dalla Borsa fisica a quella virtuale: ecco il trading online

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 17 Dicembre 2020 | 11:46

Piazza Affari, Wall Street, London Stock Exchange sono alcune dei più celebri luoghi del mercato finanziario dove ogni giorno si contratta, si punta su azioni sperando di guadagnare. Luoghi che per molte persone sono solo nomi inaccessibili visto che è necessario una formazione specifica per poter lavorare nel settore.

Eppure anche per quanto riguarda la finanza il mondo di internet ha cambiato tante cose. La diffusione del “World wide web” negli ultimi due decenni ha reso più facilmente accessibile a una moltitudine di persone strumenti, conoscenze e servizi che in altri tempi sarebbero stati riservati a pochi. E questo riguarda anche il mondo degli investimenti finanziari.

La finanza ai tempi del web

Sarà capitato a tutti di sentire l’espressione trading online e chiedersi che cosa sia. Ecco, altro non è che la pratica, che si sta diffondendo molto negli ultimi anni, di investire nei mercati finanziari attraverso il web. Un modo per rendere più diretto e facile l’accesso dei singoli utenti al mondo degli investimenti senza per forza doversi mettere giacca e cravatta ed entrare nel palazzo della Borsa.

Infatti i processi del trading online sono semplici e intuitivi per chi è abituato a navigare in internet. Basta avere una connessione e una carta di credito. Si dovrà poi scegliere uno dei portali di trading su cui appoggiarsi. Questi sono dei veri e proprio broker online, versione virtuali di quelli fisici, che offrono al cliente tutte le proposte su cui è possibile investire i propri risparmi simulando anche i possibili guadagni.

La scelta della piattaforma e delle migliori trading app deve però essere fatta con molta attenzione per evitare le truffe che purtroppo in questo mondo sono frequenti. E’ bene dunque affidarsi solo ai broker autorizzati e in possesso di tutte le autorizzazioni necessarie.

Per il resto si tratterà di aprire un proprio account e un proprio conto per investire e riscuotere gli augurati guadagni. Le possibilità di investimento poi sono molteplici, dalle azioni, ai futures sulle materie prime, fino a obbligazioni e fondi e ovviamente il mondo delle cryptovalute.

Bitcoin e criptovalute: cosa sono e come investire

Anche le criptovalute sono uno dei termini che chi si interessa di finanza online ha di sicuro sentito. Come suggerisce il nome stesso si tratta di valute “virtuali”, ovvero generate attraverso la crittografia e che possono essere visualizzate solo da chi ha accesso a determinati codici. Insomma, facile capire che le criptovalute sono figlie del web e dei moderni strumenti tecnologici. Non esistono infatti in formato cartaceo ma si generano da internet e si scambiano in modalità peer-to-peer.

Tra le monete virtuali la più conosciuta è il Bitcoin, creato nel 2009, e che ha avuto un rapido successo. A differenza delle monete tradizionali il valore del Bitcoin è determinato solo dal rapporto tra domanda e offerta e lo dimostra l’andamento instabile sul mercato che ha visto il suo valore fluttuare tra un minimo di 3.500 dollari per ogni bitcoin fino a un massimo di 19mila dollari.

Proprio questo andamento instabile sul mercato però ha rappresentato un punto di forza per questa criptovaluta con tanti appassionati che hanno pensato di acquistare Bitcoin quando il loro valore era basso per poi provare a rivenderli quando saliva alle stelle. Se dunque volete provare anche voi a diventare ricchi attraverso le criptovalute il consiglio migliore è seguire attentamente e quotidianamente l’andamento dei mercati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tortolini (ByTek): “Trading online, sul web molto ricercati i future”

Trading online, il Covid rilancia l’interesse durante il lockdown

Trading online, tra petrolio e forex: radiografia dell’ondata italiana

NEWSLETTER
Iscriviti
X