Notarify, boom di sottoscrizioni per la campagna di crowdfunding (con sconto fiscale)

A
A
A
di Stefano Fossati 23 Dicembre 2020 | 09:45

Grande successo per la campagna di crowdfunding lanciata da Notarify, fra le prime piattaforme al mondo a offrire una soluzione concreta basata sulla tecnologia blockchain: un sistema che consente di registrare qualsiasi tipo di documento rendendolo immutabile, registrandolo su tre distinte blockchain contemporaneamente. La piattaforma di Notarify permette inoltre di far firmare a distanza i documenti registrati anche a diverse persone, con una firma video-biometrica avanzata in grado di garantire la certezza dell’identità.

Avviata una settimana fa su Opstart con un obiettivo di raccolta di 130mila euro, ad oggi la campagna di crowdfunding ha già raggiunto quota 374mila euro. Un risultato destinato a crescere ulteriormente, anche tenendo conto del fatto che le persone fisiche che aderiscono entro il 23 dicembre – sottoscrivendo l’investimento ed effettuando il relativo bonifico entro le ore 24 – hanno la certezza di ottenere un significativo risparmio fiscale beneficiando dello sconto sull’Irpef pari al 50% del capitale investito su startup innovative.

“Abbiamo lanciato la campagna una settimana fa con l’obiettivo di raccogliere 130mila euro per supportare lo sviluppo della società e in particolare l’integrazione nella piattaforma di tecnologie quali Spid e la carta di identità elettronica per aprire l’offerta a una clientela più ampia possibile”, spiega Federico Monti, Ceo di Notarify. “Non nascondo la soddisfazione nel constatare che, a distanza di soli sette giorni, la raccolta è pari a quasi tre volte il target. Un risultato testimonia l’interesse del pubblico per i contenuti altamente innovativi della nostra società, favorito anche dalla rinnovata attenzione, in tempo di pandemia e distanziamento sociale, per le iniziative nel campo della digitalizzazione dei processi tradizionali”.

Le ulteriori risorse derivanti dal crowdfunding (la campagna su Opstart avrà una durata complessiva di due mesi) saranno dedicate in primis all’implementazione di app per mobile e per la sincronizzazione del desktop con Notarify, ma anche all’accelerazione del processo di internazionalizzazione, fra gli obiettivi primari del management. “La nostra ambizione – continua Monti – è quella di competere con i principali player del settore e imporci come leader sui mercati globali, come quello americano, in grado di generare grandi fatturati”.

Per godere del risparmio fiscale al 50% è necessario registrarsi sulla piattaforma Opstart.it ed eseguire il versamento entro il 23 dicembre. Successivamente a questa data, la detrazione sarà comunque pari al 30%. La campagna si concluderà con il raggiungimento del tetto massimo previsto, pari a 500mila euro.

Lanciata a metà marzo 2020, la piattaforma di Notarify conta ad oggi oltre 1.800 utenti registrati con un tasso di crescita mensile del 30%. Selezionata tra le migliori startup italiane da Le Village per partecipare al programma di accelerazione del business di Crédit Agricole, la società ha recentemente aperto una nuova sede operativa a Milano e ha stretto importanti partnership, non ultima quella con BFC Media, gruppo multimediale milanese editore fra l’altro di Forbes Italia e del presente sito Finanzaoperativa.com.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, da VanEck un prodotto ad hoc sulla trasformazione digitale

Allfunds, la distribuzione dei fondi incontra la blockchain

21Shares lancia il primo Etp al mondo sulla blockchain Polkadot

NEWSLETTER
Iscriviti
X