Wall St., ecco le statistiche del Dow negli anni post elettorali

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 4 Gennaio 2021 | 09:29

Con le elezioni statunitensi del 2020 ampiamente alle spalle, il grafico in pagina elaborato dagli analisti di Chart of The Day mostra quali, statisticamente, sono le performance medie registrate dall’indice Dow Jones Industrial negli anni post-elettorali dal 1900 ai giorni nostri.

Come mostra il grafico, l’anno post-elettorale medio del Dow (linea blu) ha un rendimento inferiore a quello dell’anno medio del Dow (linea arancione). Nel dettaglio, la maggior parte di tale sottoperformance si verifica durante i seguenti quattro mesi: febbraio, agosto, settembre e ottobre. I restanti otto mesi di calendario sono invece in media positivi.

Quante volte ha guadagnato il Dow durante un anno post-elettorale? Dal 1900, il Dow ha concluso un anno elettorale sul lato positivo 16 volte su 30 per una percentuale di vittorie media del 53%.

Qual è stato il più grande guadagno del Dow durante un anno post-elettorale? Il più grande guadagno dell’anno elettorale dal 1900 si è verificato nel 1933, quando il Dow ha guadagnato il 66,7%.

Qual è stata la più grande perdita del Dow durante un anno post-elettorale? La più grande perdita del Dow durante un anno di elezioni presidenziali dal 1900 è stata del 32,8% nel 1937.

Come si è comportato il Dow durante l’ultimo anno post-elettorale? Per l’anno solare 2017, il Dow è aumentato del 25,1%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dow Jones nell’anno post elettorale: attenzione a febbraio, agosto, settembre e ottobre

NEWSLETTER
Iscriviti
X