Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Anima Holding a Piaggio

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Gennaio 2021 | 11:00

Banca Akros assegna un buy a:

Cnh Industrial con prezzo obiettivo di 13,50 euro (le trattive con il gruppo cinese Faw sulla cessione di Iveco possono portare a una operazione che puo essere di natura “societaria o industriale”, hanno affermato i sindacati in una nota dal termine di un primo incontro avuto con la direzione aziendale per chiarimenti sul dossier), Digital Bros con target price di 25 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione di due società australiane di videogiochi, Infinite Interactive e Infinity Plus Two, Enel con fair value di 9,80 euro (firmato un accordo di joint-venture con il fondo sovrano del Qatar per lo sviluppo delle energie rinnovabili progetti nell’Africa subsahariana) e Piaggio con obiettivo di 3,25 euro in scia all’incremento delle vendite in Italia di moto e scooter a dicembre (+8,4% su base annua).

Giudizio accumulate inoltre per DiaSorin con target di 201,40 euro (Oxford Immunotec ha accettato di essere acquisita da PerkinElmer per circa 591 mln di dollari in cash), Falck Renewables con fair value di 7 euro (com BlueFloat intende richiedere uno o più contratti di locazione di fondali marini per progetti eolici offshore) e STMicroelectronics con obiettivo di 31,50 euro in scia ai risultati preliminari dell’ultimo trimestre del 2020.

Intesa Sanpaolo giudica buy:

Anima Holding con fair value di 4,60 euro in scia ai dati relativi alla raccolta di dicembre, Piaggio con target di 3,10 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,54 euro (il ministro dell’Innovazione Paola Pisano ha avviato una valutazione contrattuale sanzioni previste dalla concessione tra Infratel e Open Fiber in vista di potenziali azioni legali contro Open Fiber per il ritardo nella sua banda ultralarga piani di dispiegamento delle aree bianche).

Giudizio add inoltre per Banca Generali con target di 30,30 euro (ha annunciato il proprio impegno in un investimento in Treedom, innovativa azienda fiorentina focalizzata sul rimboschimento e sull’ambiente) e Unicredit con obiettivo di 9,10 euro (il Tesoro sarebbe pronto ad alzare ad oltre 20 mld di euro dai 14 mld inizialmente previsti la dote di UniCredit per rendere più appetibile la fusione con il Mps, includendo i crediti unlikely-to-pay nel portafoglio che verrà rilevato da Amco).

Fidentiis assegna un buy a:

Intesa SanPaolo con fair value di 2,0-2,2 euro (si è accordata con Prudential Financial per rilevare il 35% non ancora posseduto in Pramerica, secondo una fonte vicina alla situazione; Intesa è già in possesso del 65% della società di gestione del risparmio ereditata dalla fusione con Ubi), Nvp con target di 4,20-4,70 euro (la Lega della Serie A di calcio sta considerando l’opportunità di creare un proprio canale) e Piaggio con obiettivo di 2,90-3,10 euro.

Mediobanca giudica outperform:

Enel con target di 9,20 euro, Leonardo con obiettivo di 8 euro (Thales Alenia ha ottenuto un nuovo contratto dall’ESA), Inwit con fair value di 13,40 euro (Federico Rigoni, Chief Revenue Officer di TIM ha delineato la trategia 5G del gruppo), Telecom Italia con target di 0,63 euro.

Equita valuta buy:

Iren con target price di 2,90 euro (Torino sarebbe pronta a salire nel controllo di Iren con una quota fino al 3% attraverso Città Metropolitana), Telecom Italia con prezzo obiettivo di 0,47 euro (interrogazione europea sul tema della rete unica e incontri tra Vivendi e Governo italiano che spinge per una lista del CdA uscente) e Tamburi Investment Partners (Tip) con fair value di 7,60 euro (Eataly, partecipata da Tip attraverso ClubItaly con quota indiretta del 6% circa, ha deliberato la trasformazione in Spa).

Mediobanca assegna un outperform a:

Cnh Industrial con target di 10,60 euro (ha confermato di aver riavviato le trattative per vendere la maggioranza del gruppo italiano di furgoni e camion Iveco al gruppo automobilistico cinese Faw), Enel con obiettivo di 9,20 euro (siglato un Power Purchase Agreement per un parco eolico in Marocco da 270MW), Iren con fair value di 3 euro (la Citta Mertropolitana di Torino potrebbe salire all’1%), Leonardo con target di 8 euro (nuove opportunità per acquisire contratti in Israele e in Brasile), Recordati con fair value di 51,70 euro (Strongbridge Biopharma conferma l’obiettivo di lanciare Recorlev per la sindrome di Cushing non prima del 2022) e Telecom Italia con obiettivo di 0,63 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Eni a UniCredit

Raccomandazioni di Borsa, i Buy di oggi da A2a a Sogefi

Rottura UniCredit-Mps: il day after degli analisti

NEWSLETTER
Iscriviti
X