Vita da trader – Il mio amico consulente

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2010 | 08:30
Si chiama Andrea, dopo un po’ di tempo passato in banca ora fa il fee only.

Mi racconta di essere diverso, di porsi al servizio del risparmiatore. Io gli do retta ma, conoscendolo da anni, so bene che sta bluffando. Andrea era un impiegato di back office presso una grande banca nostrana, diplomato ma con tanta passione, come me del resto, per il trading.

Era solito lasciare consigli di investimento qua e là tra gli amici (ci ha provato anche con me, ma ho fatto l’opposto con ottimi risultati), finchè un giorno gli venne l’illuminazione: voleva diventare un promotore. Il problema però era uno: sosteneva di avere già le competenze per fare consulenza e non aveva nessuna voglia di mettersi sui libri per superare uno stupido esame..

Rimase per un po’ nel limbo, poi optò per la soluzione più pratica: mettersi in proprio. In giro raccontava di aver scelto la via dell’indipendenza, di aver optato per l’assenza di conflitti di interesse. In realtà aveva semplicemente deciso di farsi i cavoli suoi, senza esami di mezzo. Ci è riuscito, per ora.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X