Italia, debito in lieve calo: 2.577 miliardi a fine novembre

A
A
A
di Stefano Fossati 8 Gennaio 2021 | 12:30

Secondo le stime Mazziero Research il debito si presenterebbe in calo di 10 miliardi a novembre a 2.577 miliardi con una proiezione a fine anno tra 2.545 e 2.561 miliardi. Tornerebbe a crescere da inizio 2021 giungendo a giugno in una fascia compresa tra 2.627 e 2.677 miliardi. La stessa società di rcerche avverte tuttavia che “le stime di fine anno presentano un’elevata aleatorietà in quanto potrebbero variare anche in modo sensibile in base alle misure contabili di chiusura dell’anno”.

Il grafico presenta con una linea rossa i dati ufficiali pubblicati da Banca d’Italia, e prosegue in grigio con i valori stimati dalla Mazziero Research.

La tabella di affidabilità indica le differenze tra i valori ufficiali e le stime precedentemente fatte dalla Mazziero Research.

I dati ufficiali

Debito pubblico: 2.587 miliardi
Relativo a ottobre 2020
Pubblicato il 15 dicembre 2020

Stime Mazziero Research

La stima a novembre 2020: 2.577 miliardi (diminuzione)
Intervallo confidenza al 95% compreso tra 2.569 e 2.585 miliardi
Il dato ufficiale verrà pubblicato il 15 gennaio 2021

La stima a dicembre 2020: compreso tra 2.545 e 2.561 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Il dato ufficiale verrà pubblicato il 15 febbraio 2021

La stima a giugno 2021: compreso tra 2.627 e 2.677 miliardi
Intervallo confidenza al 95%
Il dato ufficiale verrà pubblicato il 16 agosto 2021

Stima sul Pil

Pur in uno scenario di elevata incertezza, manteniamo le precedenti stime per un rallentamento del Pil nel 4° trimestre del 2% e un conseguente dato annuale del -8,8%.

Il grafico mostra l’andamento del Pil trimestrale con base 100 a inizio 2008: gli istogrammi in grigio presentano la singola variazione trimestrale, mentre la linea rossa è una linea cumulativa delle variazioni trimestrali.

Gli ultimi istogrammi evidenziano l’ampiezza del calo nei primi due trimestri dell’anno: -5,5% nel 1° e un ancora più profondo -13% nel 2° a cui segue il recupero del 15,9% nel 3° trimestre e il valore del -2% stimato dalla Mazziero Research per il 4° trimestre.

Il valore cumulativo raggiunto nel 3° trimestre 2020 è 91,4 oltre 8 punti al di sotto del valore 100 di inizio 2008 che si porterebbe a 89,5 nel 4° trimestre. La linea rossa evidenzia inoltre come l’Italia non sia mai stata in grado di recuperare i valori precedenti alla crisi finanziaria del 2008.

Ratio

Considerando le stime relative al debito e alla variazione del Pil a fine anno, la Mazziero Research ha rivisto le stime del rapporto debito/Pil portandolo da 162,5% a 161,9%. Il rapporto deficit/Pil viene rivisto al 10,4% dal precedente 11,3%.

Spesa per interessi

Spesa lorda a novembre 2020: 60,6 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa lorda a fine 2020: 65,5 miliardi.

Spesa netta al 3° trimestre 2020: 43,7 miliardi.
Stima Mazziero Research spesa netta a fine 2020: 56,7 miliardi.

Nota esplicativa: per spesa per interessi lorda si intende l’esborso per interessi come risultante dal conto di cassa della Ragioneria Generale; per spesa per interessi netta si intende il conguaglio tra interessi attivi e passivi e riportato nelle statistiche ufficiali dell’Istat.

Grafico dei rating e calendario 2021

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pil, l’Italia crescerà del 4,7% nel 2021. Le stime Mazziero Research

Pil 2021 a +4,7%. Debito, ultimo calo poi la risalita. Le previsioni Mazziero Research

BlueBay: outlook positivo per il debito italiano ma serve stabilità politica

NEWSLETTER
Iscriviti
X