Economia, dieci previsioni per il 2021 secondo Bob Doll (Nuveen)

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 8 Gennaio 2021 | 16:30

Nuveen, società globale per la gestione degli investimenti di Tiaa, rivela il suo approccio agli investimenti e le previsioni per i mercati e per l’economia nel 2021 di Bob Doll, veterano del settore, per conto dell’Equities Investment Council di Nuveen.

Per oltre 30 anni Bob Doll ha pubblicato una serie di 10 previsioni annuali, anticipando i temi e i rischi fondamentali per i mercati azionari, la politica monetaria e l’economia globale. Il 2020 è stato il primo anno in cui è stata elaborata una seconda serie “rivista” nel mese di aprile, che riflettesse l’impatto a breve e a lungo termine dell’epidemia di Covid-19.

“Emergendo dalla recessione economica più breve ma più profonda nella storia moderna, innescata dalla pandemia di coronavirus, registriamo a inizio del 2021 un diffuso ottimismo da parte degli investitori“, dice Bob Doll, Cfa, Senior Portfolio Manager e Chief Equity Strategist di Nuveen. “La ripresa dell’economia, combinata con l’aumento della fiducia dei consumatori e delle imprese, dovrebbe creare un contesto positivo per i mercati azionari nel 2021, ma la domanda chiave è quanto di questa positività sia già incorporata nelle attuali valutazioni sui mercati“.

Le 10 previsioni di quest’anno riflettono una prospettiva che distingue fra l’economia globale e le aspettative sull’andamento dei mercati, e che pone il dubbio di quanto il 2020 abbia già “preso a prestito” alcuni dei rendimenti del 2021.

Le 10 previsioni per il 2021 di Bob Doll per conto dell’Equities Investment Council di Nuveen

  1. Il Pil reale degli Stati Uniti cresce al ritmo più veloce negli ultimi vent’anni.
  2. L’inflazione si avvicina al 2%, mentre il rendimento dei buoni del Tesoro Usa a 10 anni raggiunge l’1,5%.
  3. Il dollaro Usa scende al minimo negli ultimi cinque anni.
  4. Le azioni raggiungono un nuovo picco per il dodicesimo anno consecutivo, ma non riescono a tenere il passo con la forte crescita degli utili.
  5. Le azioni performano meglio della liquidità, ma la liquidità performa meglio dei buoni del Tesoro per la prima volta dal 2013.
  6. Titoli value, small cap e non statunitensi (soprattutto mercati emergenti) registrano performance migliori di titoli growth, di blue chips e aziende statunitensi.
  7. Healthcare e finanziari prevalgono su energia e utility.
  8. Il debito federale degli Stati Uniti supera il 100% del Pil in una traiettoria verso un massimo storico.
  9. La guerra fredda Usa/Cina continua, ma la conversazione è più tranquilla e più multilaterale.
  10. Nonostante la polarizzazione negli Usa, il Presidente Biden e le forze moderate portano avanti una legislatura di compromesso.

Il Nuveen Equities Investment Council è composto dai gestori senior di portafogli azionari di Nuveen, con una media di 29 anni di esperienza nel settore degli investimenti. Il gruppo mette a disposizione competenze globali in diverse tipologie di investimenti azionari e contribuisce con i propri insight al processo di investimento di Nuveen, definendo e condividendo con i clienti una visione unitaria delle prospettive dei mercati azionari globali, tenendo conto dei principali rischi e dei fattori determinanti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, le prossime incognite della geopolitica e dell’economia

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Investitori istituzionali, migliorano le prospettive di lungo periodo

NEWSLETTER
Iscriviti
X