Fiat, Montezemolo lascia a Elkann

A
A
A
di Redazione 20 Aprile 2010 | 10:00
Nella conferenza stampa Montezemolo ha precisato che le sue dimissioni non hanno nulla a che fare con lo spin-off. Ma indiscrezioni dicono che sarà fatto entro l’anno. Domani la presentazione del piano industriale 2010-2014.

Cambio di vertice al Lingotto, che accelera sullo spin-off dell’auto. Dopo sei anni, Luca Montezemolo lascerà la presidenza di Fiat a John Elkann, restando nel consiglio di amministrazione e alla Ferrari. La notizia, trapelata già a metà mattinata, è stata confermata durante la conferenza stampa a sorpresa che si è tenuta quest’oggi al Lingotto. Solo poche ore prima un’agenzia di stampa Bloomberg annunciava che lo scorporo delle attività auto, di cui si parlerà domani durante la presentazione del piano industriale 2010-2014, verrà fatta entro quest’anno. Secondo le indiscrezioni il gruppo avrebbe infatti già contattato le banche per aprire i finanziamenti.

Durante l’incontro nei giornalisti, Montezemolo ha negato qualsiasi relazione tra le sue dimissioni e lo spin-off: la decisione, piuttosto, arriva in considerazione della fine del mandato ricevuto dagli azionisti nel 2004 e in coincidenza con la presentazione del nuovo piano quinquennale. Un piano che l’ex presidente di Confindustria approva “totalmente” e che apre una “pagina nuova” nella storia del gruppo: “di fronte a questo piano – ha spiegato – ho ritenuto che il mio ruolo come traghettatore, come presidente, fosse giunto a termine perché sono venute meno le condizioni presenti quando gli azionisti mi avevano chiesto di assumere questo ruolo, ovvero una situazione aziendale con una famiglia che aveva perso in due anni i suoi due leader, in un momento delicato della Fiat”.

Festeggia il titolo a Piazza Affari, che chiude la giornata con un rialzo superiore all’8%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fiat, faro della Consob sul rally in Borsa

I cinesi puntano al gruppo Fiat. E in Borsa il titolo vola

Auto italiane, Fiat resta il marchio più richiesto sul web

NEWSLETTER
Iscriviti
X