Seduta positiva per l’EuroStoxx50

A
A
A
di Alessandro Aldrovandi 15 Gennaio 2021 | 09:00

Il mercato azionario europeo sembra essere impostato al rialzo nel breve periodo, anche grazie all’andamento positivo mostrato in chiusura della giornata di ieri. Per il Future EuroStoxx 50, infatti, potrebbe essere tornato il momento dell’ottimismo dato che, dopo una fase ribassista che aveva portato i prezzi a raggiungere la soglia dei 2.900 punti, il mercato sembra aver trovato la forza di reagire con un veloce rimbalzo. Ieri, in particolare, le quotazioni hanno intrapreso fin da subito un andamento fortemente rialzista che le ha portate a realizzare un massimo sul livello 3.635 (area di resistenza 3.640). Nel corso del pomeriggio, poi, complice la lateralità della Borsa americana, le quotazioni si sono mantenute all’interno di uno stretto trading range.

Che lo scenario sia positivo, comunque, lo dimostra anche l’impostazione tecnica del mercato. I prezzi, infatti, sono da considerarsi rialzisti in base all’indicatore Supertrend, mentre sia la media mobile a 25 che l’indicatore Parabolic Sar sono diventati positivi da poco. Anche l’indicatore Macd ha già incrociato il proprio Signal. Da segnalare, inoltre, come l’indicatore RSI stazioni nella sua area di “neutralità”, nell’intorno del valore 64.

I segnali di oggi sul Future EuroStoxx 50

Dal punto di vista operativo, secondo Finanzaoperativa.com, l’ingresso in posizioni long è consigliabile solo al superamento del livello 3.635 con un target nell’intorno dei 3.681 punti, mentre le posizioni ribassiste potranno essere aperte solo alla violazione di quota 3.607 con obiettivo sotto al livello 3.551.
(A.A.)


L’andamento di breve periodo del Future EuroStoxx 50

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, petrolio Brent: ecco fino a dove può arrivare e gli Etc a Piazza Affari

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future mostrano il fiatone

Mercati, Ftse Mib: prima o poi dovrà fare i conti con i gap ancora aperti

NEWSLETTER
Iscriviti
X