Iervolino Entertainment prosegue la crescita sulla spinta dello streaming. L’analisi di Market Insight

A
A
A
di Stefano Fossati 19 Gennaio 2021 | 14:00

A cura di Market Insight

Dopo un positivo primo semestre anche il terzo trimestre conferma la crescita di Iervolino Entertainment, proiettando a 75,7 milioni (+59%) i ricavi del gruppo e l’Ebit a 16,7 milioni (+18%). I risultati, ha dichiarato il Presidente e fondatore Andrea Iervolino, “dimostrano la bontà delle scelte di investimento in Intellectual Properties di qualità e di produzione cinematografica e di web series destinate essenzialmente ai mercati internazionali, e prevalentemente ad una fruizione da parte del pubblico in streaming”. L’attuale emergenza, ha spiegato Iervolino in un’intervista a Market Insight, “ha solo accelerato una tendenza già in corso, che porterà a una richiesta sempre maggiore e differenziata di video content. Molte altre piattaforme di streaming stanno nascendo e questo per noi rappresenta un’ulteriore opportunità”.

Modello di business

Iervolino Entertainment, fondata nel 2011 per commercializzare diritti in Italia, dal 2018 si è focalizzata sulle produzioni di standing internazionale, tra cui film, Tv-show, web series e short TV-show.

La società produce i contenuti cinematografici e televisivi su garantito, trasferendo pertanto il rischio di performance dell’opera e registrando i primi profitti alla consegna del film ai distributori, mantenendo peraltro i diritti sulle proprietà intellettuali.

Grazie ai rapporti con partner internazionali di primario standing, interagisce con attrici ed attori di fama internazionale per lo sviluppo di produzioni audiovisive destinate alla distribuzione internazionale.

Rapporti che, oltre a garantire ricavi derivanti dalla cessione delle licenze, consentono lo sfruttamento degli IP (Intellectual Properties) per gli anni successivi alla produzione dei contenuti tramite diritti di remake, sequel e altri prodotti derivati dal web.

Dal 2019 Iervolino Entertainment ha impostato la produzione principalmente sulle web series animate in mobile-short content format, con episodi della durata di 5 minuti, aprendo una nuova finestra sul mondo dell’entertainment e una visione avanguardista sul futuro della fruizione dei contenuti.

Completano le attività del gruppo la post-produzione, svolta dalla controllata Arte Video, official encoding house di Apple iTunes, Google Play, Sony Entertainment, Amazon, Microsoft, e Rakuten, e l’attività di celebrity management, per la selezione di casting Vip per i principali spettacoli televisivi italiani, svolta anche attraverso la controllata Red Carpet.

Clicca qui per leggere l’analisi completa

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Star: Falck Renewables accelera negli investimenti. L’analisi

Mercati: il petrolio Brent sui livelli del 2018. I prossimi target e gli Etc

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Cnh a Telecom

NEWSLETTER
Iscriviti
X