Osai, l’Ipo rampa di lancio per proseguire la crescita. L’analisi di Market Insight

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 20 Gennaio 2021 | 12:00

A cura di Market Insight

L’Ipo di novembre rappresenta l’ultimo tassello di un percorso che ha visto Osai più che triplicare il fatturato negli ultimi 10 anni. Un traguardo che la società considera però solo un trampolino per proseguire il proprio percorso di crescita, forte di un solido modello di business e sfruttando le opportunità di un mercato in rapida espansione. Se il 2020 è stato inevitabilmente condizionato dalla crisi pandemica, in cui il gruppo è comunque riuscito a registrare nel primo semestre un miglioramento della marginalità (Ebitda +6%) a dispetto del calo dei ricavi (-21%), per i prossimi anni l’azienda prevede un piano di investimenti lungo quattro direttrici principali: economia circolare, risorse umane, ricerca e sviluppo e M&A.

 

Il modello di business

Osai Automation è una società fondata nel 1991 attiva a livello internazionale nella progettazione e realizzazione di macchine e sistemi per assemblaggio automatico e testing. Si propone come solutions provider, attraverso l’utilizzo di tecnologie complesse quali micro-montaggio/assemblaggio, test e assemblaggio di semiconduttori, movimentazione/handling di componentistica e sistemi, taglio e saldatura Laser, Marcatura e Laser Trimming e sistemi di alimentazione verticale automatica.

L’attività produttiva viene svolta presso la sede operativa situata all’interno dell’antica Cartiera di Parella, ma è attualmente in corso la valutazione di un progetto di espansione dello stabilimento che dovrebbe essere realizzato tra la fine del 2021 e il 2022.

Il business di Osai si ramifica in quattro unità principali fortemente interconnesse:

  • Automazione e Robotica. La divisione, presente da quando l’azienda è stata fondata, si concentra sulle linee personalizzate per l’assemblaggio e per il testing all’industria dell’Elettronica. Il focus è sull’ Automazione Leggera, cioè sull’automazione di componentistica e sistemi di piccola e media grandezza, in particolare ad elevato contenuto tecnologico rivolgendosi tra gli altri al settore dell’advanced mobility.
  • Elettronica. La divisione ha prodotto una piattaforma standard, chiamata “Neo”, nata per l’Assemblaggio ODD-Shape rivolta all’industria elettronica offrendo in seguito un’ampia gamma di sistemi capaci di migliorare l’efficienza in altri processi come la marcatura, l’assemblaggio e la separazione delle schede elettroniche.
  • Semiconduttori. Si tratta di una area di business più recente e in forte espansione che ad oggi rappresenta il core business della società e si concretizza nella produzione di test handler, soluzioni che movimentano e testano i sensori (MEMS) attraverso uno o più stimoli (acustico, di movimento, contatto elettrico, pressione, etc.) definiti in base all’applicazione specifica a cui i sensori stessi verranno destinati.
  • Laser Applicato. Questa divisione creata fin dagli anni novata è nata con l’obiettivo di fornire applicazioni di Laser industriali per la micromeccanica originariamente rivolte al settore dell’Automotive ed in seguito con una forte specializzazione nel campo delle applicazioni su componenti medicali (pacemaker, stents, ecc). I processi Laser, implementati con le “macchine tipo” possono includere, la marcatura, il taglio e la saldatura di diverse tipologie di componentistica (forme e materiali) anche per una produzione in larga scala.

Il modello di business del Gruppo si basa sul presidio dell’intera catena del valore ed esternalizza alcuni processi a basso valore aggiunto, per aumentare la flessibilità operativa e ridurre gli investimenti. Questo sistema consente ad Osai di concentrarsi sulle fasi di sviluppo delle tecnologie e delle relative applicazioni e di rafforzare la propria presenza a livello globale in qualità di operatore in grado di fornire supporto ai propri clienti lungo tutte le fasi del processo produttivo.

Il gruppo realizza i propri prodotti su commessa, sulla base di ordini e specifiche ricevuti dai clienti. Gli ordini acquisiti possono riguardare sia macchine standard, già in catalogo e precedentemente assemblate con componenti base pronte per la customizzazione finale, sia la realizzazione di intere linee personalizzate progettate e sviluppate ex novo partendo da nuove esigenze.

I progettisti specializzati in meccanica, elettronica, pneumatica e Software sviluppano le parti dei prodotti a disegno e generiche che successivamente vengono assemblate. Osai detiene il controllo di società in Cina, Usa e Germania e può contrare su oltre 40 distributori nel mondo.

Clicca qui per leggere l’analisi completa

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borsa, Abitare In passa lunedì dall’Aim allo Star

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Abitare In a Telecom Italia

Commodities Portfolio: la performance supera la soglia del +70%

NEWSLETTER
Iscriviti
X