Trimestre in crescita per Eni

A
A
A
di Redazione 23 Aprile 2010 | 15:15
Il Cda licenzia i conti dei primi tre mesi e delibera l’emissione di un prestito obbligazionario fino a 3 miliardi di euro. Il 29 si riunisce l’assemblea di bilancio.

Primo trimestre in crescita per Eni. Il gruppo guidato da Paolo Scaroni ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di competenza Eni di 2,2 miliardi di euro, in crescita del 16,7% rispetto agli 1,9 miliardi dello scorso anno. L’utile operativo sale del 22% a 4,8 miliardi di euro (da 3,9 miliardi). Il flusso di cassa netto da attività operativa di 4,5 miliardi di euro. La produzione di idrocarburi è cresciuta del 2,1% a 1,8 milioni di barili al giorno, mentre le vendite di gas segnano un calo del 5,7% a 30,5 miliardi di metri cubi.

Il Cda, riunitosi questa mattina, ha deliberato inoltre l’emissione di uno o più prestiti obbligazionari per un ammontare complessivo fino a 3 miliardi di euro, da emettersi in una o più tranche entro il 23 aprile 2011. Le emissioni, si legge in una nota, perseguono l’obiettivo di un migliore equilibrio tra l’indebitamento a breve e a medio/lungo termine di Eni. I prestiti saranno quotati presso mercati regolamentati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X