Poste Italiane apre un ampio gap rialzista. I target da monitorare

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 3 Febbraio 2021 | 16:00

L’effetto Draghi si fa sentire anche sul titolo di Poste Italiane, che a Piazza Affari ha aperto un ampio gap rialzista a 8,37 euro, dove transita la media mobile a 21 sedute, superando di slancio e con scambi in deciso aumento a quota 8,65 la trendline discendente che dalla seconda metà dello scorso novembre impediva ai corsi di intraprendere uno stabile uptrend.

Un movimento che ha buone chance tecniche, mercato generale permettendo, di proseguire considerando l’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato tecnico dei principali indicatori e oscillatori

I prossimi obiettivi tecnici di Poste Italiane

Dal punto di vista operativo, al rialzo i prossimi target sono individuabili in prima battuta in area 9 e poi (eventualmente dopo un’auspicabile fase laterale di consolidamento), a 9,20 euro, dove lo scorso marzo era stato aperto un gap ribassista, e ancora in zona 9,55.

Da rilevare che al livello attuale Poste Italiane continua a vantare un rendimento del dividendo del 5,37%.        G.R.

Il trend di Poste Italiane a Piazza Affari nel medio termine – Grafico su base daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico di Alessandro Aldrovandi

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati: per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future oggi il rollover su dicembre

NEWSLETTER
Iscriviti
X