A2a chiude il gap ribassista aperto lo scorso marzo. I prossimi target

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 8 Febbraio 2021 | 16:00

A2a accelera al rialzo a Piazza Affari, dove il titolo è riuscito a chiudere il gap ribassista aperto a 1,505 lo scorso 9 marzo. Un movimento accompagnato da scambi superiori alla media mensile e trimestrale che confermano, in ottica di medio termine, lo sviluppo del canale rialzista iniziato dopo il minimo a quota 1,085 di fine ottobre.

Attenzione però: in ottica di breve periodo, visto l’ipercomprato tecnico che caratterizza il posizionamento dei principali indicatori e oscillatori, è probabile un movimento di consolidamento laterale dei corsi intorno ai livelli attuali (se non una piccola correzione)

I prossimi target tecnici di A2a

Dal punto di vista operativo, oltre la resistenza statica posta a 1,51 euro i successivi target del titolo sono individuabili in prima battuta a quota 1,60 e in seguito nell’area compresa tra gli 1,67 e 1,80 euro. Stop loss da posizionare a quota 1,445.

Da rilevare inoltre che, nonostante il recente allungo A2a vanta ancora un rendimento del dividendo del 5,24%.       G.R.

Il trend di A2a a Piazza Affari nel medio termine – Grafico su base daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, A2a: Standard Ethics conferma rating e outlook

Mercati, utility: le azioni per sfruttare il nuovo disegno legge

A2a, Standard Ethics migliora l’outlook a “Positivo”

NEWSLETTER
Iscriviti
X