Ue, piani di governance anti-crisi

A
A
A
di Redazione 21 Maggio 2010 | 12:45
Sono molte le idee sul tavolo della task force di Van Rompuy, che si riunisce oggi per discutere i piani europei per fronteggiare la situazione. Oltre a sanzioni più severe si ipotizza un certificato europeo per le finanziarie e un debito comune per i paesi virtuosi.

Quest’oggi si riunisce la “task force” del presidente Ue Van Rompuy, che avrà il compito di discutere le soluizioni per fronteggiare la crisi che ha investito i Paesi dell’Eurozona.

Sono molte le idee messe sul tavolo quest’oggi, prima fra tutte il progetto di mettere in comune parte del debito pubblico dei Paesi definiti “virtuosi”, tutelando questo accordo con garanzie comuni. 

Un punto su cui si concentra l’attenzione è anche un più stretto controllo preventivo sui bilanci pubblici oltre che basi macroeconomiche alle finanziarie nazionali, che dovrebbero essere certificate da un’autorità esterna.
Altro progetto di cui si discuterà è l’applicazione di sanzioni più efficaci.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti