Milano fanalino d’Europa, pesano i bancari

A
A
A
Avatar di Redazione 24 Maggio 2010 | 16:00
In una giornata poco mossa per le borse europee, il Ftse Mib chiude con un ribasso del 2,59%. Il listino paga il peso dei titoli bancari, in fibrillazione a causa della notizia di commissariamento della spagnola CajaSur.

Giornata negativa per Piazza Affari, fanalino di coda del Vecchio Continente. In una giornata poco mossa per le borse europee, il Ftse Mib chiude la seduta con un ribasso del 2,59%. Di poco migliore il Ftse Italia All Share, sceso del 2,41%.

Milano paga il peso dei titoli bancari, colpiti pesantemente dalle vendite a causa del commissariamento della banca spagnola CajaSur da parte della Banca di Spagna. Così, Intesa Sanpaolo è arretrata dello 0,36%, il Banco Popolare dell’1,17%, il Monte Paschi dell’1,11%. Seduta negativa per Banca di Spoleto (-5%), mentre Unicredit chiude in controtendenza con un lieve rialzo dello 0,23%.

Proseguono intanto le incertezze per i problemi del debito e per la crescita dei Paesi della zona euro. Anche il progetto annunciato dal ministro delle Finanze britannico George Osborne e dal ministro del Tesoro David Laws di tagliare la spesa pubblica di 9 miliardi di dollari, ha influito negativamente sugli investitori. L’Eurostoxx 50 è sceso dello 0,62%. In rosso anche il Ftse 100 (-0,2%) e il Dax (-0,4%). Stabile il Cac 40 (+0,01%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X