Manovra, la giusta direzione

A
A
A

Mentre molte voci in patria si sollevano contro la manovra, all’estero il piano trova sostegno. Questa sera la presentazione ufficiale.

di Redazione26 maggio 2010 | 16:30

Secondo il commissario europeo agli Affari Monetari, Olli Rehn i tagli contenuti nella manovra da 24 miliardi di euro varata dal Consiglio dei ministri italiano “sono molto significativi”. Rehn ha inoltre affermato che la manovra italiana da 1,6 punti percentuali di Pil per il 2011 e il 2012 contribuisce a ripristinare la credibilità della zona euro.
Della stessa opinione sembra il presidente della Commissione Ue, Josè Manuel Barroso, secondo cui gli sforzi dell’Italia “vanno della buona direzione”, ha detto posticipando comunque “un’analisi dettagliata” degli interventi decisi.

Tuttavia, le reazioni in Italia sono meno concordi. Il segretario della Cgil, Guglielmo Epifani, lancia lo sciopero generale mentre l’opposizione invita il ministro dell’Economia a “smetterla di giocare con i video games”.
Voci discordanti giungono anche dallo schieramento di governo, dove Roberto Formigoni definisce “insostenibile”, il piano varato ieri sera.

Finora non sono stati forniti dettagli o documenti sulle misure approvate per riportare nel 2012 il deficit al 2,7% del Pil dal 5,3% dello scorso anno, ma è in corso una conferenza stampa a Palazzo Chigi del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e del ministro dell’Economia Giulio Tremonti.
Il presidente del consiglio dei ministri ha dichiarato che la crisi impone a tutti di ridurre il debito pubblico: “E’ necessario intervenire sul rapporto deficit/pil” e poi ha sottolineato: “Non abbiamo aumentato le tasse”.
Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, invece, a proposito della manovra economica, ha detto: “L’Unione Europea produce più deficit pubblico che Pil e la crisi ha accentuato questa dinamica. Ora la situazione non è più sostenibile. Lo stato sociale ha funzionato fino ad ora ma ora è tempo di riflettere proprio per potere mantenerlo”.
“Con la manovra chiediamo un atto di responsabilità ai dipendenti pubblici”, continua Berlusconi,  “perché negli ultimi anni i loro stipendi sono aumentati di più rispetto ai privati che, fra l’altro, hanno la garanzia del posto fisso”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ansiogeno Tremonti

Europa, la ricetta di Tremonti

Sale il rendimento dei BOT

Tremonti, tassare rendite significa tassare Bot

Attacco a Tremonti firmato Montezemolo

Tremonti a scuola di Obama

Consob, mistero sulla fumata nera

Consob, salta ancora la presidenza

Manovra, governo chiede la fiducia alla Camera

Tremonti: i conti tengono. Alzare le tasse? “Un suicidio”

La giornata di Bernanke e Tremonti

Dl Manovra a rischio correzione

L’Italia chiude le porte alla Svizzera

Manovra Tremonti, ok del Senato

Manovra, presentato il pacchetto fiscale per le imprese

Manovra, si chiede la fiducia al Parlamento

Scudo bis: confermato il flop

Flop scudo bis: solo 7 mld

Perché è bocciata la manovra di Tremonti

Montezemolo attacca Tremonti: un marziano al Tesoro

Manovra, ai tedeschi non è piaciuta

La manovra non piace ai mercati

Dopo i maiali arrivano gli stupidi

L’ FMI promuove le banche italiane

Tremonti, riforma fiscale e regole comunitarie

Banca del Sud lanciata da Tremonti

Tremonti, per la Grecia usiamo l’Fmi

Tremonti, le riforme difficili

Il ritorno del Quater

Tremonti, chiarezza sull’euroritenuta

Le due aliquote

Tremonti uomo dell’anno al Sole

La compagnia dello Scudo

Ti può anche interessare

Poste Italiane e Mifid 2, ancora tensione tra i consulenti finanziari

La Slp Cisl della Sicilia contesta le procedure con cui l’azienda ha affiancato dei tuor ad alcuni ...

Blockchain a buon mercato

Questa tecnologia è ancora contenuta a livello di prezzo ...

Criptovalute, il warning della vigilanza europea sui rischi

Un avviso congiunto delle autorità sui rischi collegati alle valute virtuali ...