Ocse, protocollo contro il segreto bancario

A
A
A
di Redazione 28 Maggio 2010 | 08:30
I Paesi Ocse e del Consiglio europeo firmeranno un nuovo protocollo per la trasparenza nello scambio di informazioni, ma la Svizzera non firma.

L’Europa si muove per demolire la fortezza del segreto bancario e agevolare la trasparenza nello scambio di informazioni fiscali.

I Paesi dell’Ocse e del Consiglio d’Europa, infatti, firmeranno un protocollo, che costituisce una delle novità in arrivo dal vertice interministeriale dell’organizzazione parigina che aggiunge un altro tassello nella lotta all’evasione ed elusione fiscale internazionale.

Ad annunciare la notizia  è Silvio Berlusconi, presidente di turno del vertice: “È urgente e importantissimo che gli Stati si dotino di regole”, ha detto parlando di “situazione inaccettabile” in merito al segreto bancario.

La Svizzera, tuttavia, non aderirà al protocollo antievasione firmato dai paesi dell’OCSE e del Consiglio d’Europa. Lo ha annunciato lo stesso ministro dell’Economia svizzero, Doris Leuthard.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: quali big cap beneficeranno dell’accordo fiscale dell’Ocse

Mercati, tasse sulle multinazionali: gli Usa ora sono appoggiati dall’Ocse

Polizze, italiani bocciati: 5 in pagella

NEWSLETTER
Iscriviti
X