Bruxelles mette sotto sorveglianza le agenzie di rating

A
A
A
Avatar di Redazione 3 Giugno 2010 | 08:30
Il presidente della Commissione Barroso ha proposto l’istituzione di un’agenzia europea a cui saranno affidati i compiti di vigilare e sanzionare le tre società di rating Usa.

Bruxelles mette sotto torchio le agenzie di rating. La Commissione europea ha proposto di affidare la loro supervisione all’Esma, (European Securities and Markets Authority), l’autorità di vigilanza dei mercati finanziari che partirà nel 2011 assieme ad alti due organismi di controllo (per le banche e le assicurazioni).

Tutti gli operatori del settore che lavorano in Europa avranno così l’obbligo di registrarsi presso l’Esma, che avrà il potere di condurre inchieste sul loro operato e imporre multe e sanzioni che possono arrivare fino alla revoca dell’autorizzazione ad operare nella Ue.
E’ questa la principale novità che il presidente della Commissione Jsoé Manuel Barroso e il commissario al mercato interno, Michel Barnier, hanno presentato ieri in vista della riunione del G20 di Toronto, a fine giugno.

L’iniziativa arriva dopo le numerose critiche all’operato delle tre “sorelle”, Strandard&Poor’s, Fitch e Moody’s, tutte basate negli Stati Uniti. “E’ normale – ha detto ieri Barroso – che ci siano solo tre agenzie in un settore a forte rischio di conflitto di interessi? Ed è normale che tutte vengano dallo stesso Paese?”. L’intervento di Barroso si è allargato all’osservanza del Patto di stabilità (“se i governi l’avessero rispettato non avremmo avuto i problemi coni l debito”) e alla riforma delle tre authority: “se non ci sarà un compromesso, sarà un problema – ha ammonito – quello è un passaggio chiave”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X