Borse, l’Europa festeggia l’America

A
A
A
di Redazione 3 Giugno 2010 | 11:30
Le buone notizie Usa su mercato immobiliare e automobilistico danno fiato ai listini. Ma nel Vecchio Continente l’economia continua a dare segnali di sofferenza: -1,2% le vendite al dettaglio. Strauss Kahn: “ripresa fragile”.

Giornata positiva per i listini europei, dopo il rally messo a segno da Wall Street sulla scia dei dati relativi alla vendita delle case esistenti Usa e delle auto, e nonostante le notizie macro non brillanti per l’area Euro diffuse in mattinata.

L’indice sulle vendite case esistenti Usa ad aprile è salito del 6%, mentre Ford Motor e General Motors hanno annunciato un balzo a maggio delle vendite di auto negli Stati Uniti a due cifre (rispettivamente +23% e +16,6%).

Nel Vecchio Continente, al contrario, il volume di vendite al dettaglio è in contrazione dell’1,2%, più dell’1% atteso dagli economisti. Anche i Pmi dei servizi hanno mostrato segnali di rallentamento dell’attività nel complesso. Questa mattina, il presidente dell’Fmi Dominique Strauss Kahn ha sottolineato che la ripresa economica mondiale è in corso, ma ha anche sottolineato che questa resta fragile.

Fra le piazze europee la migliore si conferma Milano, che sale del 2,48%, seguita da Parigi (+2,27%), seguita da Madrid (+1,9%), Germania (+1,75%) e Londra (+1,65%).

Sul valutario, l’euro ripiega leggermente ricollocandosi sui livelli della vigilia a 1,225 dollari americani. Fra le commodities il petrolio è in ripresa sopra i 73 dollari al barile, mentre perde terreno l’oro.

A livello settoriale i migliori restano i comparti legati alle commodities, come i petroliferi ed i minerari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X