Flop scudo bis: solo 7 mld

A
A
A
Avatar di Redazione 8 Giugno 2010 | 07:30
Dopo i 95 miliardi rientrati nel 2009, con la riapertura dei termini sono stati rimpatriati in Italia circa 7 miliardi di liquidità, titoli, immobili e quote societarie. A dare il contributo maggiore…

102 miliardi è l’ammontare totale realizzato dalle due fasi di sanatoria consentita dall’attuale governo. Dopo i 95 rientrati nel 2009, con la riapertura dei termini sono stati rimpatriati in Italia circa 7 miliardi di liquidità, titoli, immobili e quote societarie.

 

E’ quanto si legge in un articolo di MF dove si aggiunge che le private bank stimavano rientri per circa 14 mld ma il dato definitivo e’ inferiore, soprattutto a causa della latitanza delle grandi banche che hanno dato un contributo inferiore alle loro potenzialità. Le private bank hanno giocato un ruolo importante e tra i protagonisti figurano le loro fiduciarie.

In particolare sembrerebbe che Ubs, sia stata quella che ha contribuito maggiormente, con rimpatri per quasi 9,5 miliardi totali nelle due fasi dello scudo. Per Cordusio Fiduciaria, del gruppo Unicredit, invece il bilancio totale ammonta a 4,8 miliardi. Unione Fiduciaria invece ha contribuito per 7 miliardi. Di Intesa Sanpaolo non sono ancora noti i dati relativi allo scudo ter. Per quanto riguarda la fase chiusa il 15 dicembre 2009 il contributo era stato di 10 miliardi. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ansiogeno Tremonti

Europa, la ricetta di Tremonti

Sale il rendimento dei BOT

NEWSLETTER
Iscriviti
X