Ipo, fuga a gambe levate

A
A
A
di Redazione 16 Giugno 2010 | 09:45
Le turbolenze dei mercati fanno paura: dopo Kos anche Moby rimanda l’Ipo.

Dopo Kos anche Moby se la dà a gambe e in attesa di tempi migliori ritarda l’Ipo su Piazza Affari. A pochi giorni dall’annuncio della controllata del gruppo Cir, attiva nel settore socio-sanitario, ieri anche la compagnia di navigazione Moby ha comunicato lo slittamento del debutto sul listino. “Abbiamo dovuto prendere atto, si legge oggi su Milano Finanza, con rammarico, che le attuali condizioni dei mercati finanziari non consentono di portare a termine la quotazione di Moby entro l’estate”, ha dichiarato Vincenzo Onorato, patron della compagnia. “Resta in ogni caso vivo l’interesse della società a riattivare il processo in tempi brevi non appena le condizioni di mercato lo permetteranno”.

Pochi giorni fa i consulenti di Intesa Sanpaolo hanno suggerito di rinviare l’Ipo della controllata Fideuram. E’ di oggi però l’indiscrezione secondo cui le banche del consorzio non avrebbero intenzione di mollare il progetto, in programma per l’autunno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X