Gai Mattiolo, il tribunale gli riaffida il marchio

A
A
A
di Redazione 16 Giugno 2010 | 15:00
Si tratta del primo caso di partnersip con il custode giudiziario. La decisione del tribunale permetterà di preservare il valore del marchio.

Gai Mattiolo rientra in possesso di tutte le griffe riconducibili alla sua creazione. Lo ha disposto ieri il Tribunale di Roma, autorizzando il Custode Giudiziario a riaffidare allo stilista romano non solo la gestione, ma anche la tutela di tutti i marchi da ogni uso improprio e non autorizzato.

La decisione del Tribunale di Roma permetterà di preservare il valore intrinseco della griffe romana, consentendone consentendo di salvaguardare e incrementare i posti di lavoro.

L’accordo raggiunto ieri presenta un importante elemento di novità, poiché per la prima volta un Tribunale penale si occupa direttamente della preservazione e dell’accrescimento del valore economico di un marchio posto sotto custodia.

Il 18 e 19 giugno, in occasione della fashion week milanese, presenterà personalmente la collezione uomo Primavera-Estate 2011 e la sua nuova collezione sposa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X