Vertice Ue, cresce il consenso su stress test e tassa banche

A
A
A
di Redazione 17 Giugno 2010 | 11:30
All’incontro dei capi di Stato e di governo, il presidente dell’eurogruppo Jean-Claude Junker e il ministro francese delle finanza Christine Lagarde si sono detti d’accordo sulla pubblicazione dei test bancari. Angela Merkel ritorna a sostenere la tassazione agli istituti.

Cresce il consenso sugli stress test alle banche europee, mentre la Germania tira dritto sulla tassa per le banche. Al vertice dei capi di Stato e di governo dell’Ue di quest’oggi il presidente dei ministri finanziari della zona euro, il presidente dell’eurogrupop Jean-Claude Juncker e il ministro dell’economia francese, Christine Lagarde, si sono detti disponibili a pubblicare i risultati dei test degli istituti europei.

Lagarde ha precisato inoltre che non c’è alcuna causa particolare di preoccupazione sugli esiti dei test condotti sulle banche francesi e che non c’è niente di più dannoso di voci, sospetti, dubbi e incertezze. Dal canto suo, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha l’intenzione di sostenere la proposta di una tassazione sulle banche e sui mercati finanziari in vista delle prossime riunioni del G20 e del G8, sottolineando che è necessario “invitare con più insistenza coloro che sono responsabili della crisi a passare alla cassa”,

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’Europa deve evitare di restare il fanalino di coda

Linee strategiche UE per la mobilità sostenibile. Le utility su cui puntare

I bond Ue piacciono agli investitori: ecco perché

NEWSLETTER
Iscriviti
X