Al debutto i CCTeu

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 18 Giugno 2010 | 08:00
Prendono il via una nuova tipologia di titoli nominali a tasso variabile, indicizzati all’Euribor, in sostituzione dei CCT. Si tratta dei CCTeu…

Prendono il via una nuova tipologia di titoli nominali a tasso variabile, indicizzati all’Euribor, in sostituzione dei CCT. Si tratta dei CCTeu (certificato di credito del Tesoro indicizzato all’Euribor) che sarà simile a quella dei comuni floater emessi da altri emittenti dell’area euro (siano essi sovrani o istituzionali). 

Il nuovo strumento prevede cedole semestrali calcolate in base al tasso Euribor 6 mesi rilevato il secondo giorno lavorativo antecedente il primo giorno di maturazione della cedola e una scadenza finale che, di norma, sarà pari a 7 anni. Il MEF si riserva inoltre di proporre altre durate in base alle preferenze espresse dal mercato. 

ll nuovo parametro è uno degli indicatori del mercato monetario dell’area Euro e gode di ampia diffusione tra una vasta gamma di operatori del comparto obbligazionario europeo. Il CCTeu sarà collocato attraverso la modalità della sindacazione con un consorzio di collocamento composto da banche selezionate tra gli specialisti in titoli di Stato. Inoltre gli investitori istituzionali potranno aggiudicarsi i CCTeu anche riconsegnando i CCT in circolazione detenuti nel proprio portafoglio.

A regime l’obiettivo del MEF è quello di offrire il CCTeu secondo le usuali modalità di collocamento dei titoli a medio e lungo termine, ossia con un’asta marginale a fine mese. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Widiba, un pieno di educazione finanziaria

Pir Alternativi, le stime di Ir Top Consulting dell’impatto su Aim Italia

Governo, una bomba chiamata debito

NEWSLETTER
Iscriviti
X