Terremoto al Sole, Gianni Riotta sotto accusa

A
A
A

Nicola Borzi, membro del Cdr, rassegna le dimissioni e attacca la direzione: “è stato perso un sesto della diffusione”. Intanto il gruppo sceglie la nuova sede, a Molino Dorino, che unificherà cinque esistenti, riducendo i costi. Sviluppata da Galotti, affiancherà quella di via Monte Rosa.

Avatar di Redazione14 luglio 2010 | 14:15

Terremoto al Sole 24 Ore. Nel giorno della buona novella, relativa alla nuova sede di Molino Dorino sviluppata da Galotti, una tempesta si scaglia contro il giornale di Confindustria, con le improvvise dimissioni di un membro del suo Cdr (comitato di redazione) accompagnata da una letta durissima contro la direzione di Gianni Riotta. A firmare la missiva, pubblicata da Francoabruzzo.it, è Nicola Borzi, a cui subentrerà Gianluca Di Donfrancesco, il primo dei non eletti (che ha accettato).

“Questo giornale sta cambiando: è una chimera, è uno di quegli animali mitologici che fondono membra di esseri diversi, è un ircocervo che va perdendo la sua identità di giornale specializzato nell’economia, la finanza, le norme, la cultura e la politica senza aver assunto alcuna identità definita di giornale generalista e senza averne davvero la possibilità (visto lo stato di crisi)” E’ quanto si legge nella lettera di Borzi, che continua: “Il giornale viene smantellato sotto i nostri occhi. Abbiamo uno straordinario problema di contenuti, che scompaiono (come i fatti) dalle nostre pagine quando sono sgraditi ai poteri forti, per essere sostituiti da opinioni, da interpretazioni, da tutto quanto non pare essere comunque di interesse dei nostri lettori. Non a caso è stato perso per strada, negli ultimi tempi, un sesto della diffusione certificata dall’azienda”.

E ancora: “Credete che questo giornale sia ben fatto? Credete che questa formula editoriale sia “vincente”? Bene, ne prendo atto. I lettori non paiono essere dello stesso parere: questo è un fatto, come le cifre sulla nostra diffusione”.

E’ di questa mattina la notizia relativa alla nuova sede del gruppo, nel centro direzionale “Perseo” di Molino Dorino. L’operazione permetterà di unificare cinque diverse sedi all’interno del centro direzionale “Perseo” di Molino Dorino, che andrà così ad affiancare la sede principale di via Monte Rosa. Alle prese con una crisi senza precedenti, il gruppo punta così a ridurre i costi di logistica, efficientandone la struttura.

Il complesso direzionale Perseo, sviluppato da Galotti e progettato da Goring&Straja Architects è qualificato come direzionale di Tripla A (grado A, classe energetica) ed è caratterizzato da una scelta accurata di materiali e tecnologie d’avanguardia.

Gli effetti combinati delle scelte operate portano ad una riduzione drastica dei costi di gestione dell’immobile, al dimezzamento del consumo di energia primaria per il riscaldamento rispetto ai limiti previsti dalla normativa nazionale e regionale per il 2010, e a zero emissioni di CO2 nell’atmosfera.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Speranze di ristoro sui fondi immobiliari chiusi

BlackRock, il fondo immobiliare rastrella 700 milioni

Allianz cede tre immobili a Milano a Kryalos Sgr

La fretta di vendere costa cara ad Abardeen

Dopo Standard Life anche Aviva blocca contrattazioni su fondo immobiliare

I fondi immobiliari continuano a privilegiare titoli non quotati

I fondi tornano a investire in centri commerciali nel Sud Italia

Generali pronta a cedere immobili per 300 milioni

Dal primo gennaio al via nuovo polo immobiliare

Lunedì parte l’Opa di Capstone su Fondo Europa Immobiliare N.1

Immobiliare, Prisma sgr e Tjp insieme nella gestione di un fondo sulle rinnovabili

Fondi immobiliari, Polis lancia “Asset Bancari”

Fondi immobiliari, nuovo prodotto per Prisma Sgr e Invesco

Metro e Bnp di nuovo insieme per fondo immobiliare

Fondi, Banca Marche lancia Conero

Fondi, Amundi RE Italia perde lo 0,74% nel semestre

Una proposta per gli esclusi

Bnp Paribas, al via nuovo fondo “Venti M”

L’Europa immobiliare

Stenta la raccolta

Un nuovo fondo

Europa promossa

Al via l’Opa di Sorgente per il fondo Donatello

Il fascino del mattone non conosce crisi

Dati positivi per i fondi immobiliari

Beni Stabili Gestioni SGRpA cede immobile a Roma

Londra capitale

Vegagest approva i conti di Europa Immobiliare 1

Pirelli Re SGR, al via due nuovi fondi

Fimit approva le semestrali dei fondi

Sopaf cede il 49% di Polis Fondi SGR

Pirelli Re approva proroga per i fondi di tre anni

Fimit SGR punta sui Senior

Ti può anche interessare

Consulenti, il sindacato contro il contratto ibrido

Intervista a Mf del segretario generale aggiunto della Fabi, che si scaglia contro i nuovi inquadram ...

Nuova Bce, Weidmann in pole

Il completamento delle elezioni europee segna l’inizio di una fase cruciale per le nomine nell ...

Via libera al Def: crescita ferma e debito su

Dopo un vertice di oltre tre ore, da Palazzo Chigi fa capolino il documento di economia e finanza de ...