Fininvest rivaluta il Lussemburgo

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2010 | 14:30
C’è una sostanziosa rivalutazione pari a 33,05 milioni di euro eseguita sulla controllata lussemburghese Trefinance a sostenere i conti 2009 della Fininvest Spa di Silvio Berlusconi.

C’è una sostanziosa rivalutazione pari a 33,05 milioni di euro eseguita sulla controllata lussemburghese Trefinance a sostenere i conti 2009 della Fininvest Spa di Silvio Berlusconi. Il significativo dettaglio è contenuto nel bilancio 2009 della holding presieduta da Marina Berlusconi, guidata da Pasquale Cannatelli, approvato dall’assemblea degli azionisti lo scorso 21 giugno e appena depositato.

Fininvest Spa, infatti, ha chiuso l’esercizio con un profitto netto di 217,82 milioni, in frenata rispetto ai 241,73 milioni dell’esercizio precedente, ma la redditività ha beneficiato della componente straordinaria della rivalutazione di Trefinance, società che nel Granducato funge da tesoreria di gruppo e investe in fondi hedge e di private equity, a fronte di svalutazioni di altre attività che sono invece scese a soli 3,5 milioni dai 60,52 milioni del 2008.

L’utile della Fininvest spa è stato distribuito come dividendo ai soci (Silvio Berlusconi e i suoi figli, Marina, Piersilvio, Barbara, Eleonora e Luigi) per 199,68 milioni complessivi mentre i restanti 18,14 milioni sono stati destinati a nuovo. Il valore della produzione della Fininvest spa è salito a 7,25 miliardi dai 7,22 del 2008; mentre i ricavi consolidati sono stati di 5,43 miliardi (-10,8% sul 2008) con un utile netto in salita del 32,7% a 173,7 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Doris, il patto su Mediobanca tiene duro (almeno per ora)

Banche, Mediobanca saluta Fininvest

Mediolanum, mazzata su Fininvest

NEWSLETTER
Iscriviti
X