Nuove regole per Eurostat

A
A
A
Avatar di Redazione 26 Luglio 2010 | 14:15
L’Unione Europea ha approvato delle nuove regole di valutazione statistica per evitare che gli Stati possano indicare delle informazioni non corrette sullo stato di salute dell’economia, come nel caso della Grecia. Infatti…

L’Unione europea ha approvato «formalmente» le nuove regole di valutazione statistica che l’Eurostat (Ufficio statistico delle comunità europee) applicherà per tenere sotto controllo i conti pubblici dei 27 stati membri e per evitare che i Governi possano fornire informazioni false sulla propria situazione finanziaria. 

 

La nuova regolamentazione entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, che si presume possa avvenire alla fine di questa settimana. 

 

All’origine della decisione dei ministri europei, la necessità di monitorare attraverso regole più stringenti i report statistici degli Stati membri ed evitare che gli stati forniscano false informazioni come è accaduto nel 2009 con la Grecia. 

 

La nuova normativa risponde inoltre alla necessità di ampliare i poteri dell’Eurostat e rendere più severe le regole che riguardano i dati statistici. Le regole approvate «contribuiranno alla valutazione nel caso i deficit nazionali superassero i limiti europei» e fanno seguito alle «ricorrenti discrepanze» e agli «errori nei numeri notificati dalla Grecia in relazione alle sue finanze»

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Eurostat: Pil Eurolandia sale dello 0,6% nei primi tre mesi del 2016

La ripresa si rafforza in Eurolandia, ma l’Italia resta al palo

Eurostat: segnali di ripresa per il commercio al dettaglio

NEWSLETTER
Iscriviti
X