Torna in Inghilterra la prima banca solo retail

A
A
A

Era più di cento anni che in Gran Bretagna non c’era una banca dedicata solo ai risparmiatori. Ora c’è, si chiama Metrobank e sarà aperta sette giorni sui sette.

di Redazione30 luglio 2010 | 13:00

Ad un secolo dalla sua scomparsa, torna in Gran Bretagna una banca riservata unicamente ai risparmiatori, priva di un ramo d’investimento. Metrobank, questo il suo nome, ha inaugurato ieri la sua prima filiale a Holborn nel centro di Londra e punta ad offrire ai suoi clienti un servizio senza precedenti, con sportelli aperti sette giorni su sette. Il gruppo , che aprirà un’altra sede nel quartiere londinese di Earl’s Court a settembre, è stato fondato dal miliardario americano Vernon Hill e dal presidente del Financial Services Forum, Anthony Thomson, e imita il modello della Commerce Bank statunitense, fondata da Hill nel 1973, la cui missione è andare incontro alle necessità dei consumatori.

Per aprire un conto alla Metrobank e ottenere una carta di credito o bancomat ci vogliono solo 15 minuti, gli orari di apertura sono dalle 8 di mattina alle 8 di sera dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 6 di sera il sabato e dalle 11 alle 4 la domenica. Tutte le filiali, 40 entro il 2014, oltre 200 entro il 2020, stando alle proiezioni del gruppo, sono dotate di toilette per i clienti e ai cani viene addirittura offerta una ciotola d’acqua e un osso da rosicchiare. “Ci riteniamo un servizio al dettaglio e vogliamo migliorare l’esperienza che la gente ha delle banche”, ha detto Thomson, aggiungendo: “Molti clienti sono già arrivati con i loro cani, è un aspetto del servizio che sembra aver fatto molto presa sull’immaginazione”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Banca Mondiale, doppietta sull’EuroMot

Due nuovi prodotti obbligazionari a tasso fisso in uscita ...

Un carico di obbligazioni con destinazione ITForum

Nuove emissioni si aggiungono alle 50 obbligazioni attualmente quotate da Banca Imi, denominate in 1 ...

Aduc, mano tesa ai risparmiatori per il caso Vegagest-Poste

L'associazione informa il pubblico di una iniziativa a sostegno del pubblico coinvolto nella vicenda ...