Blueindex: Gam Holding torna a correre, frena Unicredit

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Marzo 2017 | 13:38

GAM HOLDING TORNA IN TESTA – Gam Holding si mette in luce sul Blueindex avendo ieri terminato la giornata in rialzo del 3%, davanti a Henderson Group, Deutsche Bank, Ubs e Man Group, unici altri componenti del paniere ad aver guadagnato a fine giornata oltre un punto percentuale.

RBR CAPITAL ADVISOR SEGNALA OPPORTUNITA’ TAGLI – Da notare che ieri l’investitore attivista Rbr Capital Advisors ha sottolineato come Gam Holding dovrebbe tagliare 353 posti di lavoro nel back office pari a un terzo del totale dei dipendenti attuali impiegati in tali attività (1.023 persone) per facilitare il taglio di 100 milioni di franchi svizzeri l’anno di costi.

FRENANO FRANKLIN RESOURCES E UNICREDIT – In una seduta nel complesso equilibrata, con 20 componenti in rialzo e 19 in ribasso (Mps resta sospesa dagli scambi), le prese di profitto hanno segnato con maggiore decisione Franklin Resources e Unicredit (che pure ha visto Exane Bnp Paribas alzare il target price sul titolo da 13,6 a 15 euro), entrambe in calo di poco più dell’1,2% a fine giornata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X