Borse, Milano regina d’Europa

A
A
A
di Redazione 26 Agosto 2010 | 16:00
Tornano in positivo le principali piazze europee, trainate da Piazza Affari, grazie ai dati incoraggianti sulla disoccupazione Usa. Ma dopo le prime due ore in positivo Wall Street vira verso il rosso.

Tirano il fiato i listini europei, sostenuti dal dato positivo sulla disoccupazione Usa. Dopo due giorni in rosso, le principali piazze del Vecchio Continente hanno chiuso al rialzo, accelerando sul finire di seduta in concomitanza con l’apertura positiva di Wall Street.

Secondo quanto comunicato dal dipartimento del Lavoro Usa, nella settimana terminata il 21 agosto il dato preliminare, destagionalizzato, delle richieste di sussidio di disoccupazione si è attestato infatti a 473.000, in calo di 31.000 unità rispetto al dato rivisto della settimana precedente (504.000). Il dato è migliore delle previsioni. Le richieste continue nella settimana finita il 14 agosto sono state 4.456.000, in calo di 62.000 unità rispetto al livello della settimana precedente, rivisto a 4.518.000.

Immediata la reazione dei listini. In Europa l’indice Eurostoxx 50 ha chiuso la giornata con un rialzo dello 0,63%. Traina gli acquisti Milano, con il Ftse Mib in rialzo dell’1,39% e il Ftse All a +1,33%. Bene il Ftse 100 (+0,78%), seguito dal Cac 40 (+0,53%) e dal Dax 30 (+0,11%).

Da Oltreoceano, però, l’euforia è durata solo un paio d’ore e subito dopo la chiusura delle borse europee, gli indici hanno cominciato a virare in negativo. Così, poco prime delle 18 (ora italiana), lo S&P 500 si attesta a -0,19%, il Nasdaq al -0,28%, il Dow Jones a -0,09%.

Tornando all’Europa, oggi hanno fatto bene le banche, reduci dalle forti vendite subite ieri. A Milano Intesa SanPaolo (+4,07%) ha proseguito nella sua corsa iniziata a metà pomeriggio sull’attesa dei conti semestrali (in programma domani), seguita da Mps (+2,94%). A Parigi in evidenza il Credit Agricole (+3,84%), dopo i conti annunciati oggi all’insegna della crescita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X